fbpx

Monopoli-Acr Messina 2-1, le pagelle di StrettoWeb: Guiebre crea scompiglio, la difesa non ci capisce nulla

Acr Messina-Palermo

E’ appena terminata la sfida del Veneziani di Monopoli tra i biancoverdi e l’Acr Messina: voti e giudizi della nostra redazione

Arriva il primo stop stagione per l’Acr Messina, che non può nulla contro un Monopoli perfetto, che fa tre su tre. Il vantaggio di Adorante in avvio illude, perché Starita prima e Grandolfo poi la ribaltano con un gol per tempo. Difesa insufficiente nel complesso, attacco poco pungente nella ripresa e specialmente nel finale, quando manca la reazione. Di seguito le pagelle della nostra redazione.

Lewandowski 5.5 – Poco reattivo in occasione del primo gol, Starita lo anticipa troppo facilmente.

Morelli 5 – Si prospetta una notte difficile per lui. L’insonnia e il mal di testa potrebbero farla da padrone. Guiebre è dal suo lato e sembra di rivedere Doku del Belgio nella partita degli Europei contro l’Italia. Fa quello che vuole, tra cui gli assist per le due reti.

Celic 5.5 – Reparto “immobilizzato” nelle due reti, soprattutto nella prima. Ha le sue responsabilità.

Carillo 5.5 – Vale lo stesso discorso di cui sopra. Difesa insufficiente nel complesso, troppo molle in diverse circostanze.

Sarzi Puttini 6 – Il “meno peggio” del reparto, anche per via di qualche sortita offensiva.

Distefano 6.5 – Ha il merito di servire benissimo Adorante in occasione del gol del vantaggio.

Damian 5.5 – Un po’ bloccato e nascosto, non ha vita facile. L’intensità avversaria lo limita nelle giocate e nella libertà di movimento.

Fofana 6 – Come sempre tanta corsa e sostanza ma anche qualche errore in fase di appoggio.

Simonetti 5.5 – Oggi si vede poco, un passo indietro rispetto alle prime due uscite.

Balde 6 – Più lontano dalla porta e meno imprevedibile, ma presente in fase di palleggio. Penalizzato dalla botta a metà primo tempo che ne condiziona il prosieguo. Gioca praticamente acciaccato fino all’intervallo, quando poi Busatto gli lascia il posto.

Adorante 6.5 – Si butta dentro e schiaccia come il miglior pallavolista, ma di testa. Gol da attaccante di razza. Si muove bene, sfiora anche il secondo sempre nel primo tempo.

dal 46′ Busatto 5.5 – Per caratteristiche, ovviamente, più fisico e meno mobile di Balde. Si vede poco e non punge lì davanti.

dal 67′ Mikulic 5.5 – Il suo ingresso non sposta gli equilibri.

dal 70′ Vukusic 5.5 – Esordio con la nuova maglia, ma non si vede.