fbpx

Cognomi messinesi: storia e origine dei Ruggeri

cognome ruggeri

Storia e origine del cognome messinese Ruggeri

Altro viaggio di StrettoWeb all’interno dei cognomi più diffusi a Messina. Oggi è la volta della storia e delle origini dei Ruggeri. L’origine è germanica e deriva da Hrodagaer, formato dalle parole longobarde “hroth” (fama, gloria) e “gaira” (lancia). Da qui “lancia di fama, famosa, lancia che dà gloria, gloriosa”. Chiaro, dai riferimenti, che ci fosse un legame coi guerrieri e in particolar modo coi normanni. La popolarità del cognome la si deve infatti ai re normanni ai tempi del Basso Medioevo. Nell’Alto Medioevo, nel 1200 d.c., si ricorda invece la nobile famiglia Ruggeri, proprietaria di Feudi, tra cui il Feudo Cesana. Una “spinta” o “promozione” al cognome la dà anche il poema cavalleresco “L’Orlando Furioso”, in cui Ruggero era l’eroe saraceno che si convertirà al Cristianesimo.

Da un punto di vista geografico, Ruggeri è un cognome molto diffuso a Messina, ma non solo. Oltre alla sua forte presenza nel meridione, lo si trova soprattutto in Lombardia, Emilia Romagna e Lazio, come si può vedere dalla mappa in basso. A esso si riferiscono anche le numerose varianti Ruggero (diffusa a Nord della Sardegna), Rugger (a Venezia), Ruggerone (a Novara) e Ruggerini (Mantova, Modena e Reggio Emilia). Tra i personaggi famosi dell’attualità con questo cognome non si può non nominare il noto cantante Enrico Ruggeri.