fbpx

Reggio Calabria fa il pieno al Festival del Cinema di Venezia: l’artista Francesco Cilione è coautore di “Lupo Bianco”

francesco cilione

Il trombettista Francesco Cilione è il coautore della colonna sonora del film “Lupo Bianco”, in concorso per il Premio Starlight International Cinema Award nel settore impegno sociale

C’è un pezzetto di Reggio Calabria al Festival del Cinema di Venezia. Non solo la giovane influencer Loredana Cosmano, alla 78ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica sarà presente anche il musicista Francesco Cilione. Trombettista eclettico, suona da sempre senza far distinzione fra i generi e si occupa da anni di diffondere l’amore per la musica attraverso laboratori e corsi di musica rivolti soprattutto ai più giovani, è il coautore della colonna sonora del film “Lupo Bianco”, in concorso per il Premio Starlight International Cinema Award nel settore impegno sociale.

“Lupo Bianco”, del regista Tony Gangitano, realizzato dalla CinemaSet del catanese Antonio Chiaramonte, racconta la vita di Carlo Olmo: dalla sua infanzia in orfanotrofio fino a oggi, dalle violenze subite al riscatto, dall’adozione vercellese alla “restituzione” del bene avuto a larghe braccia verso chi soffre, fino alle sue incredibili gesta nei giorni più bui e strazianti della pandemia del Covid-19 (il protagonista solo in presidi di difesa come mascherine, guanti e camici, ha donato e consegnato a chi ne aveva bisogno per più di 400mila euro nei giorni in cui nessuno trovava più Dpi).