fbpx

Reggina, Galabinov resta coi piedi per terra: “l’obiettivo è la salvezza, poi ci potremo divertire davvero”

galabinov reggina-ternana Foto StrettoWeb

Il centravanti Galabinov ha spiegato il perché abbia deciso il trasferimento alla Reggina e quali sono gli obiettivi stagionali

E’ il nome più altisonante della campagna acquisti della Reggina, su di lui società e tifosi ripongono molte aspettative. E’ iniziata da poco tempo l’esperienza di Andrej Gălăbinov, ma la sensazione è quella di un calciatore dalle idee chiare. “Inizialmente il mio obiettivo era di restare in Serie A, se non fosse stato per l’infortunio sarei andato in doppia cifra con lo Spezia. In estate ho deciso di scendere in B, ho parlato con il ds Taibi e il presidente Gallo scegliendo la Reggina per motivi che tengo personalmente per me. Sono contento di aver fatto questa scelta”, ha affermato ai microfoni della Tv ufficiale amaranto. Il centravanti è quindi adesso concentrato a far bene con la maglia amaranto, già dalle prime uscite si è dimostrato decisivo, soprattutto nell’ultima gara disputata: “con la Ternana è stata una partita difficile, siamo rimasti in superiorità numerica dal primo tempo, quindi volevamo chiudere la pratica, ma è arrivato il loro gol. Nel secondo tempo però ci siamo ripresi e l’abbiamo vinta con merito. Nessuno di noi è al 100% della condizione fisica, neanche io, comunque mi sento pronto e sto bene”.

Alla domanda sul compagno preferito con cui diversi il peso dell’attacco, Galabinov ha risposto: “mi trovo bene con tutti, è giusto che decida il mister se affiancarmi un calciatore di movimento o una punta con caratteristiche simili alle mie. Sono rimasto impressionato da tutti, sono bravi ragazzi e buoni giocatori. Ci sono ottimi presupposti per fare bene”. Sensazioni positive, dunque, dai compagni, e sensazioni positive anche da Reggio Calabria: “cosa mi ha colpito di più? Non so se partire dalla città o dalla squadra. Sono stato accolto bene all’aeroporto, ma anche all’interno dello spogliatoio. Non posso che parlare bene dell’ambiente”. Infine, sugli obiettivi stagionali, “mi piace restare coi piedi per terra. Dobbiamo raggiungere la salvezza, poi ci potremo divertire tanto”, ha concluso Galabinov.