fbpx

Elezioni Regionali, Nino Gullì apre la segreteria con Cannizzaro sul corso Garibaldi di Reggio Calabria: “istituirò uno Sportello del cittadino”

/

Reggio Calabria, ieri sera l’inaugurazione della segreteria politica dell’imprenditore Nino Gullì candidato con Forza Italia

Ieri sera, affollata inaugurazione – benché molte persone siano dovute restare all’esterno per via delle ovvie precauzioni antiCovid – per la segreteria politica di Nino Gullì, candidato alle Regionali nella lista di Forza Italia nella Circoscrizione elettorale “Sud”, ubicata al numero civico 39 di corso Garibaldi, giusto davanti al MarRc, il Museo nazionale archeologico della Magna Grecia.

Gullì ha tagliato il nastro inaugurale insieme al deputato azzurro e coordinatore nazionale di Forza Italia per il Mezzogiorno Francesco Cannizzaro, la cui presenza ha qualificato e accompagnato per intero l’appuntamento.

In apertura, il caposegreteria Domenica Tripodi ha evidenziato l’importanza dell’evento, ricordando le principali tappe della carriera politica di Cannizzaro e il Dna da imprenditore puro di Gullì, da giovane giunto a rinunciare a un lavoro da vigile urbano per inseguire il sogno – poi riuscitissimo – di mettersi in proprio, creando occupazione e lasciando il segno.

Quello stesso segno, Nino Gullì vorrebbe adesso lasciarlo in politica, come ha spiegato nel suo intervento. «Affronto questa sfida, candidandomi per la prima volta a sessant’anni. Non lo faccio certo per “curare i miei affari”, ma – ha puntualizzato il candidato forzista al Consiglio regionale – perché ho sentito il dovere di farlo per i nostri giovani, per la nostra Calabria, nella consapevolezza d’aver dimostrato di saper fare qualcosina».
E l’imprenditore reggino ha reso tributo al grande impegno dell’onorevole Cannizzaro nell’interesse del territorio e dei cittadini.

Senza ricorrere ad artifici retorici o ai soliti proclami, Gullì ha scandito alcuni dei gravi problemi che, nell’auspicio d’essere eletto a Palazzo Campanella, tenterà di contribuire a risolvere. E poi ha annunciato che a breve, con le sue sole risorse personali, darà vita a uno “Sportello del cittadino” coordinato da un professionista esperto in programmazione nazionale e comunitaria, in grado di seguire un aspirante imprenditore in ogni istante dell’iter burocratico per avviare la sua start-up e munirla delle possibili agevolazioni e linee di credito.

Articolato intervento di chiusura per Francesco Cannizzaro, che ha sottolineato con entusiasmo il grande consenso riscontrato sul territorio a favore di Nino Gullì. «Ho tre certezze – ha esclamato il parlamentare –: che Roberto Occhiuto sarà il nuovo Presidente della Regione Calabria; che Forza Italia sarà senz’altro il primo partito, cosa ancor più facile da pronosticare visto che la lista nella Circoscrizione Sud è fra le più forti presentate dai vari partiti in tutta la Calabria; e la terza – ha scandito tra gli applausi – è proprio che Nino Gullì sarà il consigliere regionale di questa città».

Rivolgendosi direttamente a Gullì, il deputato forzista poi rilevato: «È bellissimo che tu ti voglia cimentare nel tentativo di risollevare la nostra terra; specialmente in quello che credo sia il periodo peggiore per la Calabria e in particolare per Reggio, una città allo sbando, malgovernata da 7 anni. E questo stesso personale politico ha il barbaro coraggio di proporsi alle Regionali come alternativa al centrodestra… I calabresi dovrebbero votare un campano, uno che non ha neanche idea di dove si trovi Reggio Calabria? Oppure Mario Oliverio, che dice di voler “liberare” la Calabria, dopo averla amministrata male per anni? O Amalia Bruni, illusa dal Pd d’essere la miglior candidata possibile quando l’unica verità è che col centrosinistra non si voleva candidare nessuno? Mi ha affascinato lo slogan di Gullì: “Se credi nel cambiamento, sai chi votare”. Ecco: chiaramente Roberto Occhiuto vincerà a mani basse, e insieme a lui, vedrete, vincerà anche l’unico candidato di Forza Italia espresso dalla città di Reggio, che si chiama Nino Gullì».