fbpx

Elezioni Regionali in Calabria, Occhiuto punta sul turismo: “abbiamo tutto per ripartire”

roberto occhiuto

Occhiuto: “voglio che la Calabria diventi una Regione attrattiva”. E poi risponde al senatore Morra

“Ho deciso di lasciare il mio prestigioso ruolo nazionale perché trovo ancor più stimolante la prospettiva di governare e di cambiare la Calabria. È una sfida entusiasmante, e non vedo l’ora di poter iniziare”. Così Roberto Occhiuto, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Calabria, in un’intervista a “Il Giornale”. “Voglio che la nostra diventi una Regione attrattiva, sotto tutti i punti di vista. Voglio attrarre nuovi investimenti e nuove imprese, abbassare il costo del lavoro, rilanciare il turismo, esaltare le nostre tradizioni enogastronomiche, culturali e artistiche – prosegue – . Abbiamo tutto per ripartire, e per correre insieme al resto del Paese. Uno dei miei obiettivi è far rinascere dentro ai miei conterranei l’orgoglio di essere calabresi. Abbiamo dei problemi, ma anche tante eccellenze e tantissime potenzialità. Dobbiamo essere bravi a farle emergere e valorizzarle. Dobbiamo far conoscere all’Italia una Calabria che il Paese non si aspetta”.

“Sono curiose le dichiarazioni di Morra che nei giorni scorsi ha ridimensionato e svilito il ruolo della Commissione da lui presieduta”, ha poi risposto Roberto Occhiuto sul fatto di aver presentato all’Antimafia tutte le liste: “altri, il Partito democratico, ad esempio, non l’hanno fatto. Abbiamo ricevuto dall’organo parlamentare due segnalazioni, e abbiamo agito di conseguenza, escludendo gli interessati. Siamo garantisti, ma vogliamo tenere altissima l’asticella dell’attenzione. E, dunque, siamo andati oltre il lavoro dell’Antimafia e abbiamo, dopo accurate riflessioni, costruito una squadra di aspiranti consiglieri regionali competitiva ma allo stesso tempo fortemente rigenerata”.