fbpx

Vaccino obbligatorio, Crisanti dubbioso: “da Israele dati su calo efficacia”

Andrea Crisanti

L’annuncio del Premier Mario Draghi “mi lascia molte riserve”, ha affermato il dott. Andrea Crisanti

L’annuncio del premier Mario Draghi, in merito all’idea che l’Italia potrebbe andare verso l’obbligo vaccinale contro il Covid, “mi lascia molte riserve. Da Israele arrivano dei dati che indicano come l’efficacia dei vaccini si riduca al 70%. Al momento sono preoccupato per questo”. E’ il pensiero rilasciato ai microfoni di Adnkronos Salute da Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova. “Questo annuncio è politico – rimarca il virologo – . I vaccini funzionano e hanno un rapporto costo-benefici indiscutibile, ma non vorrei che con i dati che arrivano da Israele questa scelta dell’obbligo si riveli un boomerang per i no vax, che potranno dire che i vaccini non funzionano e quindi rifiutare l’obbligo”.