fbpx

Coronavirus, il bollettino di oggi: in Calabria 4 morti (2 erano vaccinati) e 125 nuovi casi. Rischio “zona gialla” sempre più alto, domani i dati decisivi

calabria mappa cartina

Coronavirus: il bollettino ufficiale con tutti i dati della pandemia in Calabria aggiornato ad oggi, lunedì 13 settembre

Oggi in Calabria ci sono stati 4 morti, 196 guariti e 125 nuovi casi di Coronavirus su 2.648 tamponi processati. Nelle ultime 24 ore in Calabria è risultato positivo il 4,72% dei tamponi processati. Il totale dei morti è aumentato di 4 unità anche se i decessi delle ultime 24 ore sono stati soltanto due, perchè l’Asp di Cosenza ha comunicato oggi la notizia di altri due anziani morti il 3 settembre in una RSA. Entrambi erano vaccinati con ciclo completo. Il bollettino della Regione fornisce la provenienza per province dei nuovi casi positivi odierni, che sono così suddivisi:

  • 88 nella Provincia di Reggio Calabria
  • 34 nella Provincia di Crotone
  • nella Provincia di Cosenza
  • nella Provincia di Vibo Valentia

Il numero dei casi in Calabria dall’inizio della pandemia è di 81.037 persone su 1.131.040 tamponi effettuati. La percentuale dei positivi sui test è del 7,16%. In Calabria sono stati processati 13,95 tamponi per ogni positivo. La Calabria, con questi dati, si conferma la Regione in assoluto meno colpita d’Italia dalla pandemia. Il bilancio aggiornato ad oggi in Calabria è di:

  • 81.037 casi totali
  • 1.357 morti
  • 74.668 guariti 
  • 5.012 attualmente positivi
  • 163 (+4) ricoverati in ospedale (3,25%)
  • 18 (=) ricoverati in terapia intensiva (0,35%)
  • 4.831 (-79) in isolamento domiciliare (96,38%)

La Calabria resta quindi per il terzo giorno consecutivo oltre la soglia della “zona gialla”, che adesso è sempre più vicina perchè il margine di ricoveri è più ampio e manca solo un giorni al momento in cui verrà fissata la decisione. Oggi sono aumentati anche i ricoverati nei reparti ordinari (163, 4 meno di ieri) e così la Calabria è infatti ancora abbondantemente al di sopra del limite del 15% che è di 142, quindi per evitare la zona gialla servirebbe una diminuzione di 21 posti letto occupati nei reparti di medicina generale. Fino ad oggi la Calabria è riuscita a rimanere in “zona bianca” soltanto grazie al numero dei ricoverati in terapia intensiva, seppur di poco sempre inferiore alla soglia di occupazione del 10% che corrisponde a 17 ricoverati. Oggi il numero dei pazienti Covid positivi nelle rianimazioni calabresi è rimasto stabile a 18 unità (7 a Reggio, 6 a Cosenza e 5 a Catanzaro), che significherebbe appunto il passaggio in “zona gialla”. Il colore della Regione viene stabilito dalla cabina di regia del Ministero della Sanità ogni venerdì, in base ai dati del martedì precedente. Per tutta questa settimana, e quindi fino a domenica 19 settembre, la Calabria rimarrà ufficialmente in zona bianca. La zona gialla scatterà da lunedì 20 settembre se martedì 14, cioè domani, i numeri dei ricoverati saranno ancora superiori a 142 nei reparti e 17 in terapia intensiva. Aumentano, quindi, le probabilità che la Calabria passi in zona gialla dal 20 settembre nonostante una campagna vaccinale massiccia (in Calabria ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino più del 75% della popolazione). In zona gialla torna l’obbligo di mascherina anche all’aperto (ma soltanto laddove non è possibile mantenere il distanziamento) e viene ridotto ad appena 2.500 il numero di presenze di pubblico e spettatori negli stadi o in altri eventi come concerti all’aperto, e ad appena 1.000 in quello nei palazzetti ed impianti al chiuso sempre per concerti e manifestazioni sportive. La Sicilia è già in zona gialla dal 30 agosto.

I 81.037 casi della Calabria sono così suddivisi nelle 5 Province della Regione:

  • Reggio Calabria 28.313 casi374 morti, 25.731 guariti, 71 in reparto, 7 in terapia intensiva, 2.130 in isolamento domiciliare.
  • Cosenza 26.483 casi622 morti, 24.219 guariti, 46 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1.590 in isolamento domiciliare.
  • Catanzaro 11.136 casi: 149 morti, 10.767 guariti, 23 in reparto, 5 in terapia intensiva, 192 in isolamento domiciliare.
  • Crotone 7.722 casi: 109 morti, 7.236 guariti, 12 in reparto, 365 in isolamento domiciliare.
  • Vibo Valentia 6.258 casi96 morti, 5.922 guariti, 9 in reparto, 231 in isolamento domiciliare.
  • Provenienti da fuori Regione e dall’Estero 1.125 casi: morti, 793 guariti, 2 in reparto, 323 in isolamento domiciliare.

Ecco il grafico con l’andamento dei nuovi casi di contagio giornaliero in Calabria: