fbpx

Bova Marina, reintegrato dipendente comunale: “trasferimento illegittimo”

Gli avvocati Violi e Denisi: “l’amministrazione comunale di Bova Marina si è comportata illegittimamente nei confronti di un suo dipendente: questo il sunto del provvedimento emesso dal Tribunale di Reggio Calabria – Sezione Feriale Lavoro e Previdenza”

“L’amministrazione comunale di Bova Marina si è comportata illegittimamente nei confronti di un suo dipendente: questo il sunto del provvedimento emesso dal Tribunale di Reggio Calabria – Sezione Feriale Lavoro e Previdenza, rispetto al reclamo, giudicato fondato e, pertanto, accolto, presentato da Filippo Altomonte”, è quanto affermano gli avvocati Domenico Violi e Annunziato Antonino Denisi entrambi del Foro di Reggio Calabria, nei confronti del Comune bovese, nella persona del Sindaco, parte costituita in giudizio. Nello specifico, il reclamante Filippo Altomonte, dipendente del Comune di Bova Marina, aveva “chiesto in via cautelare e d’urgenza la sospensione del proprio trasferimento al Settore Amministrativo/Ufficio Elettorale disposto dall’Amministrazione comunale, con deliberazione n. 37 del 29 marzo 2021, e, congiuntamente, la sua immediata riassegnazione alle mansioni di Istruttore direttivo di Vigilanza, assegnato al Settore Tecnico, per lo svolgimento delle funzioni di Comandante della Polizia Locale. Secondo il reclamante, infatti, il predetto trasferimento sarebbe stato in realtà illegittimo in quanto adottato in violazione del Testo Unico Pubblico Impiego e anche rispetto a quanto enunciato nel testo inerente alla Disciplina Regionale dei servizi di Polizia Locale, nonché deciso in assenza di reali necessità organizzative, sulla base di altre e diverse le reali motivazioni. Argomentazioni, queste, che sono state espressamente contestate dal Comune di Bova Marina all’atto della propria costituzione, nel corso della prima fase cautelare, al termine della quale il provvedimento era stato rigettato. Sennonché, le circostanze indicate dal reclamante (tra cui la provata  privazione di ogni mansione per l’Altomonte, con conseguente pericolo di danno grave e non più integralmente riparabile a carico del lavoratore stesso) hanno indotto, con un provvedimento emesso nella giornata del 7 settembre 2021, il Tribunale reggino ad accogliere il reclamo del dipendente comunale e quindi, a sospendere gli effetti della delibera del Comune di Bova Marina n. 37 del 29 marzo 2021, oggetto della causa, con conseguente riattribuzione al reclamante delle mansioni precedentemente svolte”.

Pierfrancesco Greco