Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Sciopero dei dipendenti di Ecologia Oggi degli impianti di Gioia Tauro e Siderno

Tags: notizie gioia tauronotizie siderno

Ennesima azione di sciopero della durata di ventiquattro, che si terrà giorno 13 settembre, per tutti i dipendenti di Ecologia Oggi degli impianti di Gioia Tauro e Siderno

Ennesimo ritardo sugli stipendi non pagati per i lavoratori di Ecologia Oggi relativo al mese di luglio, nelle prossime ore, si aggiungeranno anche la mensilità di agosto. Per questo motivo i sindacati, F.P. CGIL (Patrizia Giannotta e Francesco Callea), Fit Cisl (Domenico Giordano), Uil trasporti (Domenico Lombardo) e Fiadel (Giuseppe Triglia) proclamano “l’ennesima azione di sciopero della durata di ventiquattro che si terrà giorno 13 settembre di tutti i dipendenti di Ecologia Oggi degli impianti di Gioia Tauro e Siderno. Già i sindacati lo scorso 28 maggio avevano proclamato le prime ore di sciopero, mentre, quello annunciato per i giorni del 16 e 17 giugno era stato poi revocato il 15 giugno, con l’impegno da parte della società a rispettare nel futuro l’erogazione puntuale degli emolumenti ai lavoratori. Purtroppo, sottolineano i sindacati, niente di tutto ciò è accaduto, il 23 luglio, ricordano le sigle sindacali, si procedeva ad avviare l’ennesimo stato di agitazione concernente il pagamento delle retribuzioni. Lo scorso 26 agosto, infine, la Prefettura di Reggio Calabria ha convocato le parti per scongiurare azioni di lotta che si potrebbero ripercuotere in modo negativo su tutto il territorio. Nonostante gli impegni assunti da parte della Città Metropolitana di Reggio Calabria sul pagamento delle fatture scadute, sottolineando che ad oggi si trovano con un ritardo dei pagamenti nei confronti della società di circa 45 giorni, la società ha ritenuto rimanere ferma sulle posizioni assunte ad inizio riunione ed attendere il pagamento da parte della committente e successivamente erogare quanto dovuto ai lavoratori”. I sindacati hanno dunque ritenuto che “non era più tollerabile il comportamento datoriale, ribadendo che le problematiche tra ente e società non dovevano ripercuotersi sugli emolumenti dei lavoratori, con conseguente ennesima chiusura negativa del tavolo prefettizio“. Chiariscono i sindacati: “nonostante la città metropolitana ha un arretrato di 45 giorni sulle fatture da pagare ed a farne le spese sono sempre i lavoratori-. Nonostante la città metropolitana ha un arretrato di 45 giorni sulle fatture da pagare, l’azienda penalizza sempre i lavoratori” chiariscono i sindacati “negativa“. Lo sciopero si articolerà nel seguente modo: Impianto Di Gioia Tauro Wte: dalle ore 07:01 di giorno 13.09.2021 alle ore 06:59 del 14.09.2021; MBT: dalle ore 06:01 di giorno 13.09.2021 alle ore 05:59 del 14.09.202; Uffici e pesa Dalle ore 06:01 di giorno 13.09.2021 alle ore 05:59 del 14.09.2021. Impianto di Siderno: dalle ore 00.01 di giorno 13.09.2021 alle ore 00:59 del 14.09.2021. Con garanzia delle prestazioni indispensabili per garantire le finalità di cui al comma 2 dell’articolo 1 previsti dalla L.146/90.

Ecologia Oggi, ecco gli stipendi per i lavoratori di Gioia Tauro e Siderno