fbpx

Reggio Calabria: “Notti d’estate” accende le luci della terrazza panoramica anche a settembre

Reggio Calabria: “Notti d’estate” accende le luci della terrazza panoramica anche a settembre. La programmazione estiva del Museo proseguirà fino a giovedì 23

Prosegue anche per il mese di settembre la programmazione di Notti d’estate, la fortunata iniziativa culturale promossa dal Museo per la stagione estiva con le consuete aperture serali del giovedì e sabato durante le quali sarà possibile visitare il MArRC dopo il tramonto. “Ci saranno ancora sei importanti appuntamenti sulla terrazza panoramica del Museo, a partire dal 2 settembre e fino al 23- commenta il Direttore Carmelo Malacrino. Siamo certi che il nostro pubblico non mancherà di apprezzare l’offerta culturale del Museo nel periodo del rientro dalle ferie e che ci introduce all’autunno. Luglio e agosto sono stati mesi intensi e impegnativi sotto il profilo dell’accoglienza, soprattutto alla luce delle nuove disposizioni ministeriali legate al greenpass, e ringrazio tutto il personale del MArRC per il supporto fornito ai visitatori – conclude”. Questo giovedì sera, dalle ore 21.00, protagonista sarà il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, con un incontro dedicato al grande Raffaello Sanzio. Ospite del Museo, con la presidente del CIS Loreley Borruto, ci sarà la professoressa Francesca Paolino, già associato di Storia dell’Architettura. “Il 6 aprile 1520 moriva a Roma, a soli 37 anni, Raffaello Sanzio, l’artista che più di ogni altro ha segnato il corso della pittura e della storia dell’arte occidentali – spiega la docente. Le sue opere mobili sono conservate in tutti i maggiori musei del mondo: agli Uffizi, nella Galleria delle Marche, a Milano, a Dresda, a Londra, ed altri ancora. I suoi affreschi sono nei luoghi più celebri del Rinascimento: in Vaticano, nella villa di Agostino Chigi, ricchissimo banchiere senese – per il quale ha progettato anche la cappella sepolcrale in Santa Maria del Popolo ed ha affrescato la cappella di famiglia, in Santa Maria della Pace e in molti luoghi di Toscana, di Umbria e d’Europa. Lo scorso anno ricorrevano i cinquecento anni dalla morte dell’artista, le celebrazioni si sono svolte in maniera contenuta e virtualmente a causa della pandemia. Cercheremo, dunque, di rendergli omaggio con l’iniziativa di giovedì sera – conclude Paolino – ricordandone l’illustre figura di artista e uomo del Rinascimento”. Il Museo nei giorni di giovedì e sabato sarà aperto fino alle 23.00, con ultimo ingresso alle 22.30. Il biglietto potrà essere acquistato sia online, sul sito web, sia in struttura. Per accedere al Museo non è richiesta la prenotazione. Per accedere alle sale espositive e alla terrazza ai sensi delle ultime disposizioni governative, è necessario il green pass per tutti i visitatori, ad eccezione dei minori di anni 12 e dei soggetti per i quali non è prevista la vaccinazione. Alla luce di possibili cambiamenti delle condizioni legate alla diffusione del Covid – 19 il calendario degli eventi potrà subire modifiche e alcuni eventi essere rinviati ad altra data.