fbpx

Reggio Calabria: mercoledì incontro su “Marco Polo e l’Oriente” promosso dal Centro Internazionale Scrittori

Marco Polo e l’Oriente è il titolo dell’incontro promosso dal Centro Internazionale Scrittori della Calabria che si terrà mercoledì 18 agosto, alle ore 21:00, presso il chiostro San Giorgio della chiesa degli artisti di Reggio Calabria

“Grandissime maraviglie e gran diversitadi delle genti” nel Milione. Marco Polo e l’Oriente è il titolo dell’incontro promosso dal Centro Internazionale Scrittori della Calabria che si terrà mercoledì 18 agosto, alle ore 21;00, presso il chiostro San Giorgio della chiesa degli artisti di Reggio Calabria. Aprono la conversazione gli interventi di don Nuccio Cannizzaro, parroco di San Giorgio al Corso, e Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis. Relazionerà sul tema la prof.ssa Maria Florinda Minniti, docente di Italiano e Latino, componente del Comitato scientifico del Cis. Il Milione, opera scritta probabilmente nel 1298 a cura del poeta Rustichello da Pisa, a cui Marco Polo, durante la detenzione nelle carceri di S. Giorgio di Genova aveva raccontato le sue memorie. Marco Polo, mercante e viaggiatore, ha dettato le sue esperienze di viaggi in modo che i suoi racconti divenissero notizie precise e dettagliate sugli usi, i costumi, la geografia e l’economia di popoli sconosciuti. La storia della traduzione del testo non può essere ricostruita con certezza, si può soltanto ipotizzare che Il Milione subì delle varianti in modo di adattarlo alla classe sociale a cui era rivolto. “Maria Bellonci, che ha riscritto “Il Milione” in una lingua “libera ma fedelissima”, la testimonianza di Marco Polo “rompe i limiti dello spazio e del tempo”: ma ancora di più, ci libera dai limiti che abbiamo dentro di noi e quasi rende reale l’utopia della fratellanza”.