fbpx

Reggio Calabria, Il Popolo di Archi: “il Centro per l’Impiego non può surrogare la X Circoscrizione, la nostra Agorà di Quartiere merita rispetto”

archi circoscrizione

La nota del Presidente Luciano Surace in seguito alla seduta nella Commissione consiliare “Affari istituzionali, città metropolitana e decentramento” tenutasi nella mattinata di ieri venerdì 27 agosto 2021, a Palazzo San Giorgio

Il comitato di quartiere “Il Popolo di Archi” comunica che, a seguito della seduta nella Commissione consiliare “Affari istituzionali, città metropolitana e decentramento” tenutasi nella mattinata di ieri venerdì 27 agosto 2021, a Palazzo San Giorgio, “il Presidente Dott. Luciano Surace durante la predetta sessione plenaria, in rappresentanza del comitato di quartiere e di tutti i residenti di Archi, ha esposto parere contrario in merito all’insediamento del Centro per l’Impiego nell’edificio che, invece, ha rappresentato, rappresenta e dovrà continuare a rappresentare l’Agorà del Quartiere, un luogo sacro che non può essere oltraggiato da meri interessi politici a danno dei residenti. Il parere contrario è stato accolto all’unanimità dai consiglieri comunali, altrettanto unanimemente è stato accolto, invece, il parere favorevole del Dott. Surace affinché una importante istituzione, quale è il Centro per l’Impiego, venga insediata ad Archi, ma in una sede idonea e non in quella circoscrizionale”. Il Presidente ha proseguito con una relazione approfondita sulla situazione della X Circoscrizione di Archi e “dopo una scansione cronologica del quadro normativo ha fatto notare come la legge attuale non prevede la soppressione degli uffici e dei relativi servizi, ma degli organi elettivi (Presidente e Consiglio). Da questa relazione è è stata formulata una precisa richiesta ossia il ripristino dei servizi demografici, garantendo due turni mattutini e uno pomeridiano, e di tutti i servizi comunali che un tempo – quando la politica nasceva nei quartieri e partiva dal basso – davano lustro al territorio di Archi, ma soprattutto erano un punto di riferimento per tutti i residenti. Basti pensare che la X Circoscrizione ha ospitato la sede distaccata della Polizia Municipale e della Protezione Civile, della Guardia Medica, dei Servizi Sociali. L’edificio non è, ad oggi, interessato da un progetto di riqualificazione e di riammodernamento, né da un nuovo concepimento funzionale dei servizi. Le uniche proposte per un potenziamento della X Circoscrizione giungono dal nostro comitato, ora si attende solo concretezza da chi di competenza”.

Infine, il Dott. Surace ha evidenziato “come l’insediamento del Centro per l’Impiego nell’edificio della X Circoscrizione non potrà avere carattere di provvisorietà, come si vuol far credere, in virtù del fatto che gli edifici dell’ex Facoltà di Giurisprudenza di Archi sono posti sotto sequestro dall’autorità giudiziaria e non saranno nella disponibilità del Comune. Oggi Archi è un territorio fragile che continua a subire stereotipi, martoriato dalle vicende locali e, non di meno, da quelle politiche, considerato che da ormai 10 anni non riesce ad eleggere in consiglio comunale un proprio rappresentante per via dei brogli elettorali e della corruzione dilagante. Come comitato saremo ancora a lavoro con gli uffici competenti per risolvere una vicenda che sta a cuore a tutti i residenti di Archi”.