fbpx

Reggio Calabria, atto intimidatorio all’ingegnere Ferdinando Laruffa: incendiato il cancello dell’abitazione a San Ferdinando

cancello incendiato Foto di repertorio

Ignoti malviventi hanno incendiato il cancello dell’abitazione del dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di San Ferdinando nella notte del 28 agosto

Durante la notte del 28 agosto, ignoti malviventi hanno incendiato il cancello dell’abitazione dell’ingegnere Ferdinando Laruffa, dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di San Ferdinando, in provincia di Reggio Calabria. “L’evidente significato intimidatorio del gesto trova la ferma condanna di questa Amministrazione Comunale che ha posto il rispetto della legalità quale condizione di ogni edificazione civile. All’ingegnere Laruffa e alla sua famiglia, turbata da questo episodio odioso, vanno i sentimenti di vicinanza, di solidarietà e di affetto di tutta l’ Amministrazione Comunale, più che mai determinata a garantire alla comunità sanferdinandese serenità ambientale e ordinata convivenza civile”, si legge in una nota del Comune.

“Il Partito Democratico della Piana esprime tutta la vicinanza e solidarietà all’ing. Ferdinando  Laruffa, dirigente dell’ufficio tecnico di San Ferdinando, per il vile atto subito. Questi fatti – dichiara Michele Galimi, dirigente del Partito Democratico – , provoca sdegno e reazione in ogni uomo libero e democratico. L’ing.Laruffa si è dimostrato sempre un dirigente capace, onesto, rispettoso delle leggi e del concreto rapporto con i cittadini utenti. Questi fatti sono frutto di atteggiamenti delinquenziali che vanno individuati e perseguiti con concretezza e celerità. La nostra terra ha bisogno di serenità, di vera crescita civile, isolando quelli che vorrebbero frenare la voglia di vedere una Calabria forte nei valori e nella solidarietà umana.