fbpx

Reggio Calabria, continuano i disservizi idrici a Bocale: “ma davvero le istituzioni non comprendono i disagi dei cittadini?”

disservizi idrici

Ennesima segnalazione di disservizi idrici giunge dalla frazione di Bocale: la lettera di rassegnazione di un cittadino, che non vede alcun miglioramento

Il problema della mancata distribuzione dell’acqua nelle abitazioni è un problema che riguarda la città di Reggio Calabria, ma anche la sua periferia. Dopo aver illustrato la tragica situazione dei residenti nel quartiere Eremo, un’altra segnalazione ai nostri canali giunge da Bocale. “Dal 21 Luglio è stata interrotta completamente l’erogazione dell’acqua, non si riesce a capire cosa bisogna fare per avere notizie, se prima o poi riusciremo a vedere il flusso che riempie i serbatoi, ormai secchi e aridi da tempo o se ci dobbiamo affidare alla Divina Provvidenza per usufruire del servizio dell’autobotte”, scrive esasperato un cittadino. “Due giorni fa Albanese aveva annunciato la risoluzione del problema e ringrazio anche la vostra redazione per l’articolo pubblicato, ma l’acqua dai rubinetti ancora non scende. Io mi chiedo: si riesce a comprendere chi è costretto a non potersi lavare, a non poter lavare i piatti o i vestiti, semplicemente a vivere senza acqua per giorni settimane? Ma veramente siamo in Italia? Potrebbe qualcuno, per favore, interessarsi al problema senza chiacchiere, ma intervenendo per la risoluzione? Oppure dobbiamo essere sempre retorici e affermare che vi fate vivi soltanto sotto elezioni cari amministratori”, conclude il lettore chiamando in causa le istituzioni locali.