fbpx

Reggio Calabria, alcolici venduti abusivamente ai minorenni: sanzionati noti locali della “movida” reggina

controlli polizia lungomare reggio calabria

Reggio Calabria, controlli della Polizia di Stato nei locali della movida

Continua l’opera di prevenzione della Polizia di Stato per fronteggiare l’ormai dilagante piaga della vendita di alcolici ai minorenni. In particolare, l’UPGSP e la Squadra Amministrativa presso la Questura di Reggio Calabria, coordinate dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni, hanno controllato, durante questo fine settimana, più di 10 locali siti nella zona della movida reggina elevando contravvenzione nei confronti di alcuni esercenti trovati a vendere alcolici a minorenni. La sanzione di legge va da 250 a 1000 euro per la vendita ai minori tra i 16 e i 18 anni. Per i minori sotto i 16, è previsto il deferimento all’A.G. del titolare.

Reggio Calabria, contravvenzioni per vendita alcolici a minori: il plauso del Garante Mattia

“Accolgo con grande soddisfazione l’intervento dell’UPGSP e della Squadra Amministrativa presso la Questura con il coordinamento della Procura presso il Tribunale per i minorenni contro la vera e propria piaga della vendita e somministrazione di sostanze alcoliche ai minorenni”. Così il Garante Metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza Emanuele Mattia commenta le contravvenzioni elevate a più di dieci locali presenti nei luoghi della movida reggina.

“Non posso che plaudire questa azione che rientra all’interno della costante attenzione che i soggetti protagonisti di questa operazione hanno nei confronti dei minori. E non posso che rinnovare la mia disponibilità e quella dell’Ufficio che ho l’onore di presiedere nel sostenere queste attività repressiva con quella preventiva socio-culturale attraverso iniziative come il Tavolo tecnico che abbiamo da poco messo in campo insieme all’Università per Stranieri “Dante Alighieri” già operativo in materia” conclude Mattia.