Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSSPORT

Reggina, Taibi fa chiarezza sul mercato: “essere molto vicini a un calciatore non significa averlo preso. Folorunsho? Ecco come è andata”

Tags: Massimo TaibiNotizie RegginaReggina

“Fino al momento della firma non bisogna dare nulla per scontato, come avvenuto per Hetamaj”: il punto sul calciomercato della Reggina tramite le parole del ds Taibi

La Reggina punta con decisione su Samuel Di Carmine. L’attaccante di proprietà dell’Hellas Verona è in cima alla lista dei desideri del ds Massimo Taibi, ma l’affare ancora non è concluso. Sul calciatore ci sono diverse squadre interessate, ma tra queste il club amaranto sarebbe tra quelle maggiormente favorite a chiudere la trattativa. “Vorrei che fosse definitivamente chiaro un concetto – sottolinea il direttore ai microfoni di Gazzetta del Sud – : dire di essere molto vicini a un calciatore non significa averlo preso, così come, di contro, dire che un calciatore rappresenta una pista difficile non significa che non esistono possibilità di prenderlo. Giusto per fare un esempio, l’arrivo di Hetemaj sembrava impossibile, ma nello spazio di pochi giorni gli scenari sono completamente cambiati, al punto da consentirci di mettere a segno quello che riteniamo un colpo molto importante per la categoria”. Il riferimento a Di Carmine sembra abbastanza scontato, anche il ds non ha fatto ovviamente non mi specifici. L’attaccante vorrebbe restare in Serie A, ma in tempo di mercato si sa che le cose possono variare da un momento all’altro.

Infine Taibi si è espresso anche sul passaggio di Folorunsho al Pordenone: “stavamo facendo delle valutazioni, e non ho dubbi sul fatto che, se fosse dipeso dal ragazzo, in Serie B la scelta sarebbe caduta su Reggio Calabria. Il Napoli, proprietario del cartellino, ha optato per una soluzione diversa, e alla Reggina non è rimasto che prenderne atto, con profondo rispetto, della decisione presa dal club partenopeo”.