fbpx

Problemi al Granillo: Reggina-Monza nelle mani dell’arbitro Giua e di Adriano Galliani. Ipotesi rinvio o 0-3 a tavolino

reggina monza arbitro giua adriano galliani stadio granillo

Reggina-Monza è a rischio: la partita in programma per le 18 al Granillo potrebbe non giocarsi per impraticabilità di campo

Reggina-Monza, l’attesissimo big match della 1ª giornata di serie B, potrebbe non giocarsi per problemi riscontrati nel manto erboso, in gran parte bruciato. A causa dell’incuria manutentiva, quindi, l’arbitro della gara, il 33enne di Sassari Antonio Giua, potrebbe decidere per l’impossibilità di svolgere il match. Sono momenti frenetici per gli addetti ai lavori, a meno di tre ore dal fischio d’inizio in programma per le 18:00. Giua potrebbe decidere che si gioca lo stesso in condizioni estreme, ma potrebbe anche disporre il rinvio se il Monza lo accetterà. Altrimenti sarà 0-3 a tavolino per i brianzoli. Proprio in questo momento, quindi, il club amaranto sta lavorando su due fronti: fare l’impossibile per rendere presentabile il manto erboso del Granillo, valutando ogni soluzione (eventualmente strisce nuove di erba? Ma è difficile la fattibilità visti i tempi), e al tempo stesso dialogare con Adriano Galliani, che si trova in città al seguito della squadra, per concordare l’eventuale rinvio senza conseguenze sportive sulla squadra di Aglietti.

Certamente perde ancora una volta la città, che è esposta all’ennesima cattiva figura, oltre allo schiaffo per gli oltre 6 mila tifosi che nonostante il periodo e le scoraggianti limitazioni hanno acquistato il biglietto convinti di partecipare ad un grande evento sportivo all’insegna dei colori amaranto.

AGGIORNAMENTO ORE 15:45: Saranno i commissari della Lega insieme all’arbitro Giua a decidere se la partita si giocherà o meno, dopo un apposito sopralluogo sul terreno di gioco previsto intorno alle 16:30. La Reggina è al Sant’Agata in attesa di indicazioni.

Reggina-Monza si gioca: l’ok dell’arbitro Giua è arrivato alle 17, un’ora prima del fischio d’inizio

Le foto in diretta con i lavori ancora in corso per rimediare al rimediabile: