fbpx

Omicidio Vanessa Zappalà, la toccante lettera di Carlo Rositani: “ci vuole cuore e tanta professionalità vicino a chi denuncia una violenza”

Vanessa Zappalà

Il messaggio di Carlo Rositani, padre di Maria Antonietta, donna simbolo a Reggio Calabria di chi lotta contro le aggressioni sulle donne

Affinché mai più si verifichino atti di violenza. Di seguito la toccante lettera di Carlo Rositani, padre di Maria Antonietta, donna simbolo a Reggio Calabria di chi lotta contro le aggressioni sulle donne. Un ultimo saluto a Vanessa Zappalà, l’ennesima vittima uccisa per mano del suo ex compagno. Le parole di papà Carlo sono davvero toccanti e si spera possano far riflettere tutti:

“Una Bara bianca sotto un cielo azzurro di luce di Paradiso di Dio.
Dei profumati girasoli a ricordare il sole e la luce che in tutte le culture indicano vita, gioia, letizia, felicità.
L’insieme di tante cose è amore è famiglia.
Tutti noi accanto al cuore dei tuoi familiari Vanessa sorella e figlia.
Oggi domani e sempre.

L’ultimo saluto a Vanessa si tiene sul sagrato del Santuario dei Santi Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino di Trecastagni, la cui zona è transennata: intorno al perimetro della chiesa sono tante le persone che assistono in lacrime.
Tutti noi accanto al cuore dei suo familiari.

Ci vuole il lavoro  e l’umiltà  del cuore e tanta professionalità vicino a chi denuncia una violenza. Ci vuole testa e cuore da parte di chi ha il dovere di proteggere e non il buio del non voler fare nulla.

Occorre considerare chi si ha davanti come una persona cara di famiglia.
Affinché mai più…
#stopviolenza
Papà Carlo”.