fbpx

Milano, protesta contro il Green Pass finisce in violenza: distrutto un gazebo del M5S da due No vax

Gazebo 5 Stelle distrutto dai no vax Foto Ansa

La protesta contro il Green Pass avvenuta ieri a Milano è sfociata in violenza: due No vax assaltano un gazebo del M5S distruggendoolo

Due uomini professatisi ‘No vax‘ sono indagati per danneggiamento, manifestazione non autorizzata e attentato contro i diritti politici del cittadino dopo l’assalto al gazebo del Movimento 5 Stelle durante la manifestazione contro il Green pass a Milano di ieri pomeriggio. L’inchiesta è stata aperta dal capo del Pool antiterrorismo della Procura milanese, il pm Alberto Nobili, ed è condotta dagli agenti della Digos. Sei uomini di età compresa fra i 50 e i 62 anni saranno denunciati dalla Digos come promotori del corteo di manifestazione contro il Green pass che, come avvenuto nei sabati precedenti, si è svolto senza il necessario preavviso al Questore di Milano.

Incivili, questa di sicuro non è democrazia. Gli episodi di ieri a Milano vanno condannati fermamente. Una vera e propria aggressione ai danni degli attivisti del Movimento 5 Stelle che pacificamente in piazza stavano raccogliendo le firme per la presentazione delle liste alle comunali di Milano. Sono stati momenti di tensione e paura, è doveroso che tutte le forze politiche prendano le distante da questa vile aggressione“, il commento del ministro Luigi Di Maio.

A Milano hanno distrutto un gazebo del Movimento 5 Stelle dove si raccoglievano le firme per la presentazione della lista per l’elezione comunale. È un gesto gravissimo, profondamente antidemocratico. La risposta migliore che la comunità milanese può offrire è presentarsi domani per depositare una firma: una firma non solo per il Movimento 5 Stelle ma per l’affermazione dei valori che presiedono a una libera competizione democratica“, ha scritto in un post il leader M5s Giuseppe Conte.