fbpx

Messina: militari dell’Esercito intervengono nei pressi di un noto esercizio commerciale del centro scongiurando il furto di numerosi capi di abbigliamento

/

Tempestivo intervento dei soldati della Brigata “Aosta” a tutela di un’attività commerciale a Messina

Una pattuglia dell’Esercito Italiano, impiegata nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, è intervenuta nei pressi di un noto esercizio commerciale del centro cittadino, scongiurando il furto di numerosi capi di abbigliamento.

La pattuglia del Raggruppamento Sicilia Orientale, composta da personale del 24° Reggimento Artiglieria Terrestre “Peloritani” della Brigata “Aosta”, durante la normale attività di servizio, dopo aver notato il movimento sospetto di un uomo, è intervenuta immediatamente bloccando l’autore del furto, per poi provvedere alla sua identificazione ed alla richiesta d’intervento di una pattuglia delle Forze dell’Ordine.

L’Operazione “Strade Sicure”, condotta ininterrottamente dal 4 agosto 2008 ad oggi dall’Esercito Italiano, in virtù della L. n. 125 del 24 luglio del 2008 e della L. n. 178 del 30 dicembre 2020 che ha prorogato l’operazione in relazione alle straordinarie esigenze di prevenzione e contrasto della criminalità e del terrorismo, vede l’impiego degli uomini e delle donne della Forza Armata impiegati nel contrasto alla microcriminalità nella Città dello Stretto.

In Sicilia l’operazione è articolata su due raggruppamenti: “Sicilia Orientale” su base 24° Reggimento Artiglieria Terrestre “Peloritani” con sede a Messina responsabile anche delle province di Catania e Ragusa; “Sicilia Occidentale” su base 4° Reggimento Genio Guastatori con sede a Palermo e area di responsabilità che si estende nella provincia capoluogo dell’isola, nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Trapani e con un complesso distaccato sull’isola di Lampedusa.

Durante il 2021, l’operazione ha portato all’identificazione di oltre 155.000 persone, il controllo di oltre 42.000 veicoli, al sequestro di armi da fuoco, munizioni e sostanze stupefacenti, nonché l’esecuzione di un centinaio di interventi di ordine pubblico, culminate nell’arresto di 8 soggetti.