fbpx

Messina, muore un altro infermiere: era in gravi condizioni dopo la seconda dose di vaccino ma senza patologie pregresse

Antonino Mondo

Morto un infermiere di 49 anni a Messina: non aveva patologie pregresse, ha iniziato a sentirsi male dopo la seconda dose del vaccino Pfizer fino a finire in terapia intensiva

A qualche settimana di distanza dalla scomparsa di Giacomo Venuto, Messina piange la morte di un altro infermiere. Entrambi si erano sottoposti alla seconda dose del vaccino, probabilmente prelevata dallo stesso lotto di Pfizer. Gli accertamenti del caso dovranno stabilire con certezza le cause della morte e verificare un eventuale collegamento tra i due decessi e il farmaco. L’uomo, Antonino Mondo, è morto nella mattinata di ieri alle 2:45 nel Raparto di Terapia intensiva dell’ospedale ‘Papardo’. Non aveva patologie pregresse ed era stato ricoverato dalla fine del mese scorso in gravi condizioni dopo aver lamentato alcuni fastidi a pochi giorni di distanza dal vaccino. Dopo la seconda dose del vaccino, Mondo ha lamentato fortissimi dolori alle gambe e in altre parti del corpo. Al peggiorare delle sue condizioni di salute è stato necessario il trasferimento d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale ‘Papardo’. Alcuni problemi respiratori, subentrati successivamente, hanno aggravato il quadro clinico insieme ad un corposo versamento pleurico. Ieri notte l’infermiere non ha superato l’ennesima crisi alla quale il suo corpo, già fortemente messo a dura prova, non è stato capace di reggere.