fbpx

Locri, “perplessità circa la qualità e correttezza del servizio di misura e di lettura dei consumi idrici della NovitoAcque S.r.l”: le precisazioni della società

acqua_rubinetto

“NOVITOACQUE S.r.l considera necessarie alcune precisazioni a giusta informazione di tutti i cittadini ed a tutela della propria immagine e della professionalità dei propri dipendenti e collaboratori”: la nota stampa dell’avvocato Salvatore Galluzzo

“NOVITOACQUE S.r.l apprende che con deliberazione n. 81 del 22 luglio 2021 la Giunta Comunale del Comune di Locri, avuto riguardo alle bollette del servizio idrico relative ai consumi 2020, palesa perplessità circa la qualità e correttezza del servizio di misura e di lettura dei consumi idrici svolto dalla Società e autorizza il posticipo del pagamento al 30 settembre limitatamente al 50% degli importi. NOVITOACQUE S.r.l., avendo sempre operato con diligenza e nel rispetto delle regole di settore e di convenzione a beneficio dell’interesse del Comune e dell’utenza, considera necessarie alcune precisazioni a giusta informazione di tutti i cittadini ed a tutela della propria immagine e della professionalità dei propri dipendenti e collaboratori”, è quanto si legge in un comunicato stampa a firma dall’avv. Salvatore Galluzzo.

“NOVITOACQUE S.r.l. ha effettuato la pressoché integrale sostituzione dei contatori idrici con strumenti dotati di modulo di trasmissione dei dati di lettura e georeferenziati al momento dell’installazione – prosegue la nota – . Allo stato, nel Comune di Locri sono stati installati n. 5.681 contatori al servizio di altrettante utenze a ruolo e n. 280 contatori che attendono di essere associati ad utenze(casi segnalati al Comune per la regolarizzazione). Per n. 260 utenze a ruolo non è stato ancora possibile procedere alla sostituzione del contatore, per assenza dell’utente o per la difficoltà di individuare il punto di consegna (indirizzi incompleti, case chiuse, ecc). In linea con la disciplina dettata da ARERA nel 2016, NOVITO ACQUE S.r.l. effettua ogni anno almeno due tentativi di lettura dei consumi idrici. Nei casi in cui non disponga di una lettura che consenta di determinare il consumo reale del periodo, NOVITO ACQUE fattura i consumi sulla base del cosiddetto ‘consumo medio annuale’ di ogni utente. Tale valore è dato dai volumi erogati(risultanti da due letture che siano tra loro distanti almeno 300 giorni) diviso per i giorni che separano le due letture e moltiplicati per i giorni di un anno (365). Il consumo medio annuo così calcolato viene preso come riferimento per l’anno successivo e, in caso di mancanza di letture reali (fatte dal gestore tramite letturista o dall’utente con autolettura) rappresenta il volume massimo di consumi che il gestore può addebitare in stima. Il consumo stimato viene calcolato prendendo a riferimento l’ultimo consumo medio annuo a disposizione diviso per i 365 giorni dell’anno e moltiplicato per il periodo in giorni di cui si deve stimare il consumo. Ora, appare chiaro che più datate sono le letture reali o le autoletture su cui si basa la stima e più è possibile che i valori stimati non corrispondano ai consumi reali. Accade che le bollette risultino eccessive proprio per tale meccanismo di computo che è dettato dalla regolazione della materia”.

“È per tali ragioni che è importante un continuo dialogo tra utente e gestore, e anche per questo ARERA prevede una periodicità di fatturazione trimestrale, quadrimestrale o semestrale a seconda delle classi di consumo. Purtroppo, nel Comune di Locri non è stato fin qui possibile rispettare la normativa ARERA in materia di periodicità delle fatturazioni, per ragioni estranee alla responsabilità di NOVITO ACQUE S.r.l. Per quanto specificamente attiene alla bollettazione del servizio idrico del Comune di Locri riferita ai consumi 2020, si precisa che sono state emesse n. 5702fatture, di cui 5.189 riguardanti utenze per uso domestico, e che la società nel corso del 2020 ha raccolto letture per n. 5.494 utenze, pari al 96,35% del totale. In relazione alle n. 208 utenze per le quali non è stato possibile raccogliere il dato di lettura, il calcolo del dovuto è avvenuto sulla base dei consumi storici. Nel corso degli anni 2020 e 2021 la società è stata richiesta di effettuare n. 42interventi per la verifica di funzionamento del contatore idrico. In due soli casi è stato rilevato un non corretto funzionamento del contatore. La percentuale del 96,35% di letture raccolte nel corso dell’anno solare, ed il numero irrisorio dei casi di mancato funzionamento dei contatori, costituiscono significativi indicatori della qualità del servizio svolto da NOVITO ACQUE S.r.l.. La realizzazione con capitali interamente privati e la gestione di un sistema completo di telelettura dei consumi rappresenta un caso unico in tuttala Regione. Per le attività di gestione dei servizi di fognatura e depurazione, nonché di misura, lettura e bollettazione dei consumi, NOVITO ACQUE S.r.l., attraverso propri i soci C.I.S.A.F. S.p.A. e MUNICIPIA S.p.A., occupa direttamente o indirettamente 25 persone e sostiene mensilmente circa 60.000,00 euro di costi per l’energia elettrica. Alla data odierna, NOVITO ACQUE S.r.l. va creditrice nei confronti del Comune di Locri della somma di € 875.000,00 oltre IVA, di cui € 482.000,00 (oltre IVA)per fatture emesse nel corso dell’anno 2020 ed € 393.000,00 (oltre IVA) per fatture emesse nel corso dell’anno 2021. La decisione della Giunta Comunale di Locri, di sospendere gli incassi dagli utenti in modo unilaterale e generalizzato, impatta in modo diretto e immediato sulla capacità dell’Ente di adempiere alle obbligazioni nei confronti di NOVITOACQUE S.r.l. e degli altri creditori del servizio idrico. Finalità del presente comunicato è di fornire ai cittadini dati ed elementi per formarsi una opinione corretta sul funzionamento del servizio e sulle attività di NOVITOACQUE S.r.l.. La società NOVITO ACQUE S.r.l. tutelerà i propri diritti nelle sedi appropriate”, conclude il comunicato stampa.