fbpx

Reggio Calabria, ReggioAttiva sull’estate in città: “l’amministrazione ha fatto tutto il possibile per rendere pessima la qualità della vita a residenti e turisti”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria, ReggioAttiva sull’estate in città: “l’amministrazione Falcomatà sembra proprio, abbia fatto il possibile, abbia lavorato, per rendere pessima la qualità della vita a residenti e turisti

“Anche questa estate volge al termine. La stagione estiva a Reggio, come in tutte le città di mare, dovrebbe essere il periodo migliore dal punto di vista economico e la più spensierata. È la stagione delle ferie ma anche di maggior lavoro per le attività legate al turismo, il periodo dell’arrivo in città di turisti e del rientro di tanti Reggini che lavorano fuori e ritornano in città a trascorrere le loro ferie ed a ritrovare i loro cari. È la stagione del rientro a casa di tanti ragazzi che studiano o lavorano fuori e vorrebbero trascorrere qualche settimana di relax in famiglia“. E’ quanto scrive in una nota il movimento REggioATTIVA. “Noi di REggioATTIVA abbiamo fatto una piccola analisi di questa estate in città. Lo scenario che ne è venuto fuori è veramente imbarazzante, terribile. L’amministrazione Falcomatà sembra proprio, abbia fatto il possibile, abbia lavorato, per rendere pessima la qualità della vita a residenti e turisti. Falcomatà ed i suoi uomini, alcuni dei quali si sono resi protagonisti di dichiarazioni veramente squallide che fanno ben capire quale è la qualità, sotto tutti i punti di vista, anche quello del garbo istituzionale, di questa amministrazione. Quella di REggioATTIVA non vuole essere la solita tiritera da opposizione, vuole solo essere una presa d’atto della realtà che i residenti ed i turisti hanno vissuto in città. Come sempre cerchiamo di essere il più obiettivi possibili. L’offerta della amministrazione comunale Reggina per l’estate 2021 è stata : montagne di spazzatura ovunque con relativo cattivo odore, topi ed insetti di tutti i tipi liberi di scorrazzare ovunque ed a qualunque orario, mancanza di acqua, nonostante la diga del menta, in tutta la città con quartieri lasciati all’asciutto per intere settimane ed infine, una dissennata idea, la famosa isola pedonale in via marina, che ha causato oltre a svariati incidenti, lo spopolamento del centro a favore della periferia e dei comuni limitrofi oltre a mettere in seria crisi tutte le attività del corso Garibaldi a causa della mancanza di parcheggio per gli utenti. Questi i disservizi più gravi ma l’elenco sarebbe, purtroppo, molto più lungo. L’altra cosa, ugualmente grave che, abbiamo constatato è stato l’atteggiamento, arrogante, presuntuoso, talvolta scostante che questi signori, nonostante le loro evidenti colpe, hanno avuto nei confronti dei Reggini e dei malcapitati turisti che si sono permessi, sempre civilmente, di lamentarsi. La fine dell’estate è sempre stato un periodo triste e malinconico, Falcomatà e la sua amministrazione sono riusciti, almeno in questo, a renderci felici che la stagione estiva sia ormai alle porte. Noi di REggioATTIVA, come tutti i Reggini residenti, siamo però preoccupati per quello che ci aspetterà nelle stagioni a venire… speriamo bene”, conclude la nota.