Categoria: EDITORIALINEWSSPORT

Inter, 130 milioni per Lukaku dal Chelsea: la dirigenza si spacca. La lista dei possibili sostituti

Il Chelsea pronto ad alzare l’offerta per Lukaku a 130 milioni, cifra impossibile da rifiutare per l’Inter: la dirigenza si spacca. Soluzioni dalla Serie A fra i possibili sostituti

Sacrificheremo un solo big“. Il messaggio poco dopo la gioia dello scudetto, era stato chiaro. L’Inter avrebbe dovuto recuperare un centinaio di milioni in 2 stagioni per far fronte alle difficoltà economiche aggravate dalla pandemia. Il prescelto è stato Hakimi, pedina fondamentale del 3-5-2 di Conte (che intanto ha salutato), ma sicuramente più sacrificabile di qualche altro. Ad esempio Lukaku. Ci sono offerte però che non si possono rifiutare. Secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, dopo il no ricevuto ad una proposta da 100 milioni, il Chelsea sarebbe pronto ad offrirne 130 ai nerazzurri per riportare a Londra Romelu Lukaku. I campioni d’Europa in carica offrirebbero anche un contratto da 12 milioni fissi e 3 di bonus al bomber belga che avrebbe già dato parere positivo alla proposta di trasferimento.

L’Inter si metterebbe al sicuro da eventuali problemi economici pagando però, ironia della sorte, un prezzo altissimo. Lukaku è stato l’uomo dello scudetto, quello in grado di fare la differenza a suon di gol, ma anche con la sua presenza fisica e la sua leadership. Simone Inzaghi, nuovo allenatore nerazzurro, lo ritiene un calciatore imprescindibile, Marotta e Ausilio si sono opposti alla sua cessione. Di diverso avviso la famiglia Zhang che vorrebbe invece monetizzare subito, così come il fondo Oaktree. Ricordiamo inoltre che l’Inter dovrà pagare un 5% per il contribuito solidarietà previsto dalla Fifa, nonchè versare la parte conclusiva del pagamento del calciatore al Manchester United che ha anche il 6% sulla rivendita futura.

In caso di cessione, i nerazzurri guarderanno in Serie A per il sostituto. Duvan Zapata, esperto bomber dell’Atalanta, sarebbe il profilo ideale: pronto subito, non troppo vecchio (30 anni), dal costo che si aggira sulla trentina di milioni. La pista green porta invece a Dusan Vlahovic della Fiorentina, attaccante dal grande potenziale futuro, sul quale c’è qualche dubbio riguardante la sua adattabilità ad un contesto ben più grande della piazza toscana. Il prezzo richiesto da Commisso, ben 60 milioni, non rende semplice la trattativa. Sempre a proposito di giovani, i nerazzurri tengono d’occhio Scamacca e Raspadori del Sassuolo, soluzioni non di primo piano. Simone Inzaghi ha fatto il nome di Joaquin Correa, pupillo già allenato alla Lazio, calciatore che potrebbe anche arrivare in coppia con un altro attaccante fra i già citati. Dall’estero si vocifera di un interessamento per Luka Jovic dal Real Madrid, calciatore che arriverebbe in prestito.