fbpx

Covid, il vaccino non salva l’imprenditore 73enne: “morte improvvisa, godeva di un ottimo stato di salute”

covid coronavirus terapia intensiva

Tragedia inaspettata e Cava de’ Tirreni sotto shock: l’imprenditore Luciano Vatore non soffriva di particolari patologie e ad aveva completato il suo ciclo vaccinale anti-Covid

E’ sotto shock la cittadina campana di Cava de’ Tirreni. Lo storico imprenditore Luciano Vatore, 73 anni, è deceduto nelle scorse ore a causa di improvvisa crisi respiratoria. L’uomo aveva dato impulso e sviluppo alla movida nel Comune in provincia di Salerno grazie alla stretta collaborazione con il regista Pasquale Falcone, amico e collega. Stando a quanto si apprende dai media locali, la tragedia è risultata essere improvvisa, nulla aveva lasciato presagire che potesse essere stato proprio il Covid a causarne la morte. Sebbene fosse reduce da alcuni problemi di natura cardiologica, Luciano Vatore, infatti, godeva di un ottimo stato di salute e aveva anche provveduto a sottoporsi al doppio ciclo di vaccinazione anti-Covid, così come previsto dalle vigenti linee guida in materia di contenimento del contagio. L’infezione però ha avuto la meglio sull’uomo, che non è riuscito a vincere la sua battaglia.