fbpx

Epic Festival, a Bova i corti della filmoteca basca Kimuak

Epic Festival, a Bova i corti della filmoteca basca Kimuak. Iniziativa in collaborazione con il Festival del Cine Español y Latinoamericano, dalle ore 20 al museo di Lingua Greco-Calabra Gerhard Rohlfs

Il cinema sarà protagonista dell’odierno appuntamento con Epic Festival, Esperienze Performative di Impegno Civile, in svolgimento a Bova fino al prossimo 22 agosto. Il museo di Lingua Greco-Calabra Gerhard Rohlfs dalle ore 20 ospiterà la proiezione di una serie di corti della filmoteca basca Kimuak. L’iniziativa è frutto della collaborazione con il Festival del Cine Español y Latinoamericano, diretto da Federico Sartori e Iris Peralta e sostenuto dall’ambasciata di Spagna, che ogni anno fa tappa in alcune località italiane. Dopo Roma, Napoli e Messina, stasera approderà a Bova. Prosegue nel segno del cortometraggio e di una importante sinergia internazionale, la prima edizione di Epic Festival. Promosso da Mana Chuma Teatro, in collaborazione con Il teatro delle Rane e Play Music Festival – associazione Soledad e con il sostegno della rete Latitudini, il festival è patrocinato dal comune di Bova e finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito dell’avviso pubblico Eventi culturali non storicizzati annualità 2019. Ecco i corti baschi in programma stasera: “El Premio” di León Siminiani, “Un novio de mierda” di Borja Cobeaga, “Daisy Cutter” di Enrique García e Rubén Salazar, “Bucle” di Aritz Moreno, “Areka” di Atxur Animazio Taldea, “5 Segundos” di David González Rudiez.