fbpx

Lazzaro, Contrada Catrica chiusa e Residence Porto Sant’Elia ancora isolato. Un cittadino segnala i disagi: “il Comune di Motta trovi una soluzione” [FOTO]

/

La segnalazione di un residente presso la struttura che ospita oltre 200 famiglie: “bloccare l’accesso da Contrada Catrica potrebbe rivelarsi pericoloso”

E’ nuovamente isolato il Residence Porto Sant’Elia, il Comune di Motta San Giovanni infatti ha provveduto a posizionare due blocchi di cemento per chiudere la strada che congiunge con Contrada Catrica dà facile accesso alla struttura che ospita circa 200 famiglie. La via in questione è molto dissestata, in quanto nei periodi di pioggia passa il corso d’acqua di una piccola fiumara, le condizioni dell’asfalto rappresentano quindi un pericolo per pedoni e automobilisti. Da qui dunque la scelta delle istituzioni di bloccare l’accesso. Questa soluzione però provoca numerosi disagi, in quanto rende molto complicato recarsi con un mezzo al Residence. “Il comune di Motta San Giovanni ha bloccato l’accesso diretto al Residence Porto Sant’Elia con oltre 200 famiglie costrette a trovare una soluzione molto più scomoda e rischiosa per svoltare all’interno della traversa successiva, l’unica adesso disponibile. La linea sulla Ss 106 è continua, quindi è vietato attraversarla per coloro che arrivano da Reggio. Un pericolo per i residenti perché potrebbe causare scontri frontali dalla corsia opposta”, è quanto scrive in una segnalazione Paolo Minuto.

Il cittadino quindi sollecita il Comune di Motta San Giovanni a trovare una soluzione, in quanto l’unica al momento è quella di percorrere tutto il Lungomare di Lazzaro per fare l’inversione in Via Federico Fellini e percorrere per poche decine di metri la Ss 106. Un percorso scomodo e difficoltoso che genera ovviamente molti disagi ai residenti, senza pensare a cosa accadrebbe per i mezzi di soccorso, ove dovesse arrivare una chiamata urgente.