fbpx

Delianuova: cerimonia di premiazione per il premio letterario “Saverio Italiano”

premio saverio italiano

Preceduta dalla sfilata pomeridiana, per le vie di Delianuova, del Gran Concerto Bandistico “Francesco Cilea”, la cerimonia conclusiva del Premio Letterario “Saverio Italiano” si è celebrata nella cornice della Villa Comunale del piccolo centro aspromontano

Preceduta dalla sfilata pomeridiana, per le vie di Delianuova, del Gran Concerto Bandistico “Francesco Cilea”, la cerimonia conclusiva del Premio Letterario “Saverio Italiano” si è celebrata nella cornice della Villa Comunale del piccolo centro aspromontano. La conduzione della serata è stata affidata a Caterina Provenzano, giornalista, scrittrice e direttrice del periodico “Calabria Letteraria”, che ha presentato i premiati di ognuna delle sezioni – Narrativa e Saggistica – e ascoltate le motivazioni dal segretario del premio, Antonio Roselli, ha moderato gli interventi dei singoli Autori premiati. Hanno porto il loro saluto e dato inizio ai lavori i presidenti del premio: Maria Frisina e Rocco Polistena, rispettivamente sovraintendenti delle Associazioni Culturali che hanno istituito il premio: “Geppo Tedeschi” e “Roubiklon”. “L’apporto attivo delle personalità premiate non intende creare un rapporto competitivo – ha dichiarato Maria Frisina – né intende fornire una graduatoria delle coscienze tra autori maggiori e minori: noi riconosciamo le manifestazioni culturali del nostro tempo di tutti gli scritti premiati, ognuno “Primus inter pares”, senza salita sul podio”. “La gestazione del Premio – ha proseguito Rocco Polistena- porta con sé qualificazioni note, ma soprattutto, variabili forse meno intuitive. Non dovremmo delimitarlo forse nemmeno nello stereotipo del “vicit”, “ha vinto”, quanto nel più oneroso concetto del “Dare” e del “Dare per Darsi”. Gli interventi musicali sono stati curati dalla pianista Tatiana Belekanic e la lettura dei brani letterari è stata affidata a Domiziana Sapone e agli interpreti della Compagnia Teatrale Deliese. Quest’ultimo sodalizio, nella veste di partner, ha collaborato alla riuscita dell’evento insieme all’ Associazione Culturale Musicale “Enotria”, alla “Pro Loco” cittadina, al Comitato locale di Croce Rossa Italiana e al Comune di Delianuova che offerto il gratuito patrocinio. I Premiati, oltre che con una carta pergamena con la motivazione del riconoscimento, è stata donata una lastra scolpita in pietra verde, il noto serpentino deliese, incisa ed offerta dall’Ing. e Artista Pepè Carbone. A questi si è aggiunto un fascio di fiori omaggiato dalla presente famiglia del compianto Saverio Italiano.