fbpx

Crosetto (FdI) positivo al Covid: “vaccinato con Pfizer, ma sono stato malissimo. Se mi faccio domande mi danno del no-vax”

Guido Crosetto Foto di Massimo Percossi / Ansa

Crosetto afferma di essere diabetico e cardiopatico e per guarire avrebbe fatto i monoclonali

“A grande richiesta. Ho fatto 2 dosi Pfizer. La seconda l’11 aprile. Dopo mesi, con anticorpi, ho preso la variante Delta. Sono stato malissimo. Poiché diabetico e cardiopatico, mi hanno fatto i monoclonali e poi sono guarito”. Lo ha affermato tramite il proprio account Twitter Guido Crosetto, Coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia. Il politico già da settimane si era espresso chiaramente sulla questione, affermando che la vaccinazione non basta contro le nuove varianti, per cui anche chi ha ricevuto il farmaco può infettarsi e infettare lo stesso. Per Crosetto la soluzione potrebbe essere il tampone, mentre ritiene la Certificazione Verde uno strumento discriminante. “Non avrò il Green Pass per settimane. Se mi faccio domande, mi danno del no-vax”, ha concluso. Per chi, dopo aver ottenuto il Green Pass, entrasse in contatto con il virus SARS-Cov-2 e sviluppasse la malattia Covid-19, la validità terminerebbe nel momento in cui venisse certificata la positività alla patologia e non alla sua naturale scadenza. Per ottenere una nuova certificazione sarà in seguito necessario accertare l’avvenuta guarigione, per questo Crosetto afferma di dover attendere alcune settimane prima di riavere il Green Pass.