fbpx

Covid, Ricciardi: “ne avremo per anni, quando il virus attacca un vaccinato si creano nuove e più resistenti varianti”

ricciardi

Il Covid, spiega il Consigliere del Ministro Roberto Speranza, persisterà anche vaccinando tutta la popolazione in Italia: “questa fase durerà ancora a lungo, almeno altri tre anni, perché pensiamo che solo nel 2024 potremo essere in grado di vaccinare milioni di asiatici e africani”

“Non lo eradicheremo questo virus, ma non dobbiamo conviverci, lo dobbiamo ridurre ai minimi termini e la vaccinazione è l’unico strumento per farlo”. Ad affermarlo Walter Ricciardi nella trasmissione televisiva condotta da Concita De Gregorio e David Parenzo “In Onda” su La7. Parlando del Covid-19 e delle sue varianti, l’esperto ha spiegato che “la variante Delta ha un po’ compromesso la protezione dei vaccini contro l’infezione. Mentre con le varianti precedenti i vaccini proteggevano anche dall’infezione nel 90-95% dei casi, in questo momento proteggono nel 60-65% dei casi, ma fortunatamente proteggono comunque dalla malattia grave. Ma se noi facciamo circolare il virus nella popolazione mondiale, in Africa, in Asia, si stanno preparando delle nuove varianti che possono farci correre il rischio di non essere protetti anche se vaccinati. C’è una variante in questo momento in India che si chiama Delta Plus che è molto preoccupante; c’è un’altra variante che si chiama Lambda ed è stata isolata in Perù, che è particolarmente preoccupante. Questa fase durerà ancora a lungo, almeno altri tre anni, perché pensiamo che solo nel 2024 potremo essere in grado di vaccinare milioni di asiatici e africani. Non lo eradicheremo questo virus, ma non dobbiamo conviverci, lo dobbiamo ridurre ai minimi termini e la vaccinazione è l’unico strumento per farlo”.

Rispondendo infine ad una domanda sulla genesi delle varianti, Ricciardi ha detto: “le varianti derivano dal fatto che il virus, per esempio, trovando un soggetto vaccinato e che quindi in qualche modo gli resiste, cerca di identificare le strade per aggirare la vaccinazione. E’ una battaglia eterna quella tra i virus e l’uomo, perché i virus si devono impadronire delle cellule umane per riprodursi”.