fbpx

Covid, Bruni: “emergenza posti letto a Reggio Calabria, ma la Regione non ha mosso un dito”

Amalia Bruni

Amalia Bruni, candidata del Centrosinistra alla guida della Regione, pone l’accento sul tema sanità che trascinerà il territorio in zona gialla

“I dati del Covid sono sempre più drammatici e l’emergenza posti letto non è mai stata risolta. Una vergogna, il duo Spirlì-Occhiuto fa solo disastri”. Ad affermarlo Amalia Bruni, candidata del Centrosinistra alla guida della Regione, che fa il punto della situazione dopo i nuovi dati che riguardano l’emergenza Covid in Calabria. La Regione, con molte probabilità, raggiungerà la Sicilia in zona gialla da lunedì 6 settembre. “I casi aumentano in tutta la regione – spiega – e a Reggio Calabria si vive un’emergenza posti letto e personale sanitario più che negli altri territori. In sostanza in Calabria aumentano i casi di Covid e diminuiscono posti letto, medici e infermieri. Una situazione paradossale – dice – dovuta alla nota incapacità di chi guida la Regione senza un briciolo di programmazione e di strategia in un settore delicato come quello della cura dei cittadini. Eppure, lo ricordavo ieri in un dibattito televisivo con l’altro candidato – prosegue – esistono precise direttive ministeriali che danno la possibilità di aumentare i posti letto e di implementare le risorse umane nei territori, ma per la evidente e sempre più dannosa incapacità di Spirlì e della sua Giunta inesistente non si è mosso un dito in questa direzione”.