fbpx

Cittanova: Michela Andreozzi conclude la stagione teatrale estiva

MICHELA ANDREOZZI

Cittanova: venerdì 20 agosto Michela Andreozzi in “a letto dopo carosello” conclude la stagione teatrale estiva

Caratterizzata da un grande successo di partecipazione nel corso delle serate precedenti, si conclude con un nuovo appuntamento di teatro comico la Stagione Teatrale estiva organizzata dall’Associazione Kalomena, nell’ambito di “Cittanova Estate” promossa dall’Amministrazione Comunale, con il patrocinio della Città Metropolitana, del Consiglio regionale e della Regione Calabria. Nella splendida cornice di Piazza Garibaldi, nel cuore del centro storico di Cittanova, venerdì 20 agosto alle ore 21.30, sarà ospite della rassegna con la sua spumeggiante ironia Michela Andreozzi con il divertentissimo spettacolo “A letto dopo Carosello”, scritto assieme a Giorgio Scarselli e Max Viola con la regia di Paola Tiziana Cruciani.

A LETTO DOPO CAROSELLO

Raffaella Carrà duettava con Topo Gigio, le domeniche erano solo in bicicletta, dalla Malesia arrivava Sandokan, l’Italia ancora perdeva i Mondiali, si passavano le serate con Sandra e Raimondo, pane burro e zucchero a merenda, l’Almanacco del giorno dopo, gli amici del cortile.  E si andava sempre A Letto dopo Carosello. Era la metà degli anni 70, il decennio più rivoluzionario, entusiasmante ed emozionante della nostra storia. In un esilarante viaggio interattivo accompagnato dalle musiche, atmosfere e i colori dell’epoca, Michela Andreozzi dà il suo personale omaggio alle icone di quegli anni, da Franca Valeri a Gabriella Ferri, passando dal bianco e nero al colore, dalla comicità leggendaria del sabato sera al sinistro fascino degli sceneggiati, dai motivetti delle pubblicità alle sigle dei telefilm, dalle rubriche ai varietà che hanno reso indimenticabile la nostra televisione. Sullo sfondo la vita reale di quegli anni intensi, così vicini e diversi, le tragicomiche vicende di una bambina qualsiasi e della sua famiglia, la scuola, gli amici, le vacanze. Un’epoca che fa bene al cuore ricordare, soprattutto in un momento storico in cui c’è bisogno di tenere a mente che siamo stati leggeri, coraggiosi e pieni di fiducia. E forse possiamo esserlo ancora.