fbpx

Balneazione in Calabria, Arpacal: “punto non conforme nel comune di Crosia”

mare crosia

La comunicazione del Servizio tematico Acque del Dipartimento provinciale di Cosenza

Il Servizio tematico Acque del Dipartimento provinciale di Cosenza ha informato il Comune di Crosia (Cs), la Regione Calabria ed il Ministero della Salute che “a seguito delle analisi eseguite sul campione di acqua di mare prelevato in data 09/08/2021 presso la stazione di campionamento denominata “Sbocco Fosso Decanato” ed identificata con ID IT0180780 47002 è stato rilevato esito SFAVOREVOLE per i parametri microbiologici “Escherichia Coli” ed “Enterococchi Intestinali”, con valore SUPERIORE a quello imposto dalla normativa vigente”“Come prevede la normativa, ora spetta al Comune, come d’altronde richiesto dall’Arpacal, comunicare all’Agenzia le misure di gestione intraprese, come l’individuazione delle cause di inquinamento, i programmi d’intervento, la rimozione delle cause, nonché le relative ordinanze sindacali di divieto alla balneazione per i tratti indicati”, si legge nella nota stampa di Arpacal.

“Si precisa che la denominazione dei punti della campagna di balneazione, a volte individuati con nome di località o stabilimenti balneari/alberghieri, non è frutto di una scelta discrezionale Arpacal ma la codificazione dei punti per come stabiliti da Regione e Ministero della Salute”, conclude il comunicato.