fbpx

Associazioni e Comitato chiedono la realizzazione della Pedemontana e l’avvio dei lavori del lotto San Giorgio Morgeto-Cinquefrondi

San Giorgio Morgeto

La lettera dell’Associazione Progetto città della Piana e del Comitato Unitario di base Cinquefrondi sulla Pedemontana-sistema viario di intercomunicazione delle aree interne della Piana e l’avvio dei lavori del lotto San Giorgio Morgeto-Cinquefrondi

L’Associazione Progetto città della Piana Armando Foci e il Comitato Unitario di base Cinquefrondi Aldo Polisena hanno inviato una lettera ai sindaci dei comuni della Piana di Gioia Tauro e ai responsabili delle associazioni sulla realizzazione che si attende ancora dopo 30 anni, della Pedemontana-sistema viario di intercomunicazione delle aree interne della Piana e l’avvio dei lavori del lotto San Giorgio Morgeto-Cinquefrondi.

“La situazione della viabilità; la chiusura di diverse strade; la mancanza di manutenzione della rete viaria crea gravi disagi e perdite economiche e mette a nudo la fragilità e l’insicurezza del territorio, oltre che mettere a rischio l’incolumità dei cittadini e che mina alla base la serenità delle nostre famiglie ed ogni seria possibilità di sviluppo economico ed imprenditoriale del nostro territorio. In particolare, dopo 30 anni ancora si aspetta la realizzazione, nella sua complessità della Pedemontana-sistema viario di intercomunicazione delle aree interne della Piana e l’avvio dei lavori del lotto San Giorgio Morgeto-Cinquefrondi. Nel sottolineare la nostra opposizione allo svilimento della natura della Pedemontana, che rischia di diventare “pedemarina” con la penalizzazione dei comuni dell’interno, siamo qui a fare in modo che quest’opera diventi funzionale al progetto di sviluppo della Città della Piana ,per la costruzione della quale ,abbiamo iniziato un percorso costruttivo. Pertanto di questo e di altro parleremo nell’iniziativa pubblica, aperta a tutti, che si terrà mercoledì 11 Agosto, dalle ore 18.30 alle ore 20.30 nella piazzetta della Villa Comunale di Cinquefrondi. La Sua presenza è fondamentale, così come è importante il contributo che Ella, liberamente, vorrà dare alla costruzione di un progetto che possa rappresentare la “ricompensa” del mal tolto a questo territorio e la realizzazione di un’opera viaria di fondamentale importanza. Che inizi un nuovo e unitario percorso per dare risposte alle esigenze dei cittadini e dei lavoratori”.