fbpx

Aeroporto dello Stretto, Cannizzaro: “Falcomatà si dimostra debole. L’Amministrazione da lui guida persiste da 7 anni, cosa ha fatto per lo scalo in questo lasso di tempo?”

francesco cannizzaro

Aeroporto dello Stretto, Cannizzaro: “Falcomatà si dimostra debole. Dal 2014 ad oggi le gestioni di Sogas e Sacal sono cambiate più volte, l’Amministrazione comunale e la Città Metropolitana invece no! Chi non va d’accordo con chi?”

Prosegue in maniera accesa il dibattito sul presente e sul futuro sull’Aeroporto di Reggio Calabria. Ad intervenire sulla questione il deputato reggino di Forza Italia, Francesco Cannizzaro, il quale in un post sui social, scrive: “leggo un lungo post del Sindaco e la settimana inizia con un’enorme perplessità: come può un Primo cittadino dichiarare di non avere alcuna competenza su una questione di rilevanza pubblica e sociale, sol perché non c’è un ente reggino all’interno di Sacal? Indirettamente – sottolinea– sta dicendo che non conta nulla e che, oltre a non avere potere, non ha peso per poter intercedere ai tavoli romani! Un sindaco non può mostrarsi debole! Neanch’io da parlamentare avrei “competenza” sulla questione, eppure ho portato 25 milioni euro, tessuto rapporti con Enac, avviato il percorso sull’abbattimento delle limitazioni. Chi è istituzione deve andare oltre il proprio ruolo. Condivido l’idea che in Sacal ci debba essere una rappresentanza di Reggio, ma non è così facendo che si aumenta il peso specifico o l’appeal di una Città. Non è parlando male di qualcuno che si ottiene la sua fiducia. Non è creando inutili task-force che si creano link. Soprattutto se a chiedere spazio è chi nel recente passato ha avuto la possibilità di entrare in Società e ha deciso di non farlo. Contraddicendosi. Dal 2014 ad oggi le gestioni di Sogas e Sacal sono cambiate più volte, l’Amministrazione comunale e la Città Metropolitana invece no! Chi non va d’accordo con chi? L’Amministrazione, che persiste da 7 anni di cui 6 con governo “amico” sia in Regione che a Roma, in questo lasso di tempo esattamente cosa ha fatto? Tornando dunque alla perplessità iniziale: di chi/cosa si sta lamentando il sindaco? Di se stesso forse! Lungi da me difendere Sacal, non ne ho alcun interesse. Reggio prima di tutto. Ma ha vinto un bando pubblico, aggiudicandosi la concessione trentennale. Falcomatà era già Sindaco, sapeva. Allora perché tutta questa voglia di Sacal solo adesso? Perché non ha fatto le barricate quando poteva? Questo si chiama fumo negli occhi per distogliere l’attenzione da altro. Reggio Calabria è palesemente in ginocchio, e non è certo colpa di Lamezia”, conclude.

Reggio Calabria, Versace: “Su Sacal Cannizzaro smetta i panni del tifoso e indossi i colori della città”