fbpx

Aeroporto dello Stretto, anche da Milano pressing per la ripresa. Incontro tra Comitato e il sindaco Falcomatà: bene disponibilità, ma partita ancora sullo 0 a 0

aeroporto dello stretto

Aeroporto dello Stretto, timido sorriso sulle bocche dei rappresentanti del Comitato “Difendiamo l’aeroporto dello Stretto da Milano” dopo il confronto con il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà

Spunta un timido sorriso sulle bocche dei rappresentanti del Comitato ‘Difendiamo l’aeroporto dello Stretto da Milano’, dopo il confronto, da remoto, con il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà. Lo si legge sull’edizione odierna della Gazzetta del Sud nel pezzo a firma di Massimo Calabrò relativo all’incontro tra il Direttivo del gruppo di stanza a Milano e il sindaco metropolitano. Anche se per il Comitato, stante la disponibilità dimostrata da Falcomatà, la partita sull’aeroporto è ancora sullo 0 a 0.

Un’ora di incontro, voluto dal Direttivo formato da reggini e messinesi residenti nell’area milanese ed al quale il primo cittadino ha risposto presente. “Contrariamente alla Sacal – ha evidenziato il presidente del Comitato Alessandro Panuccio – che, nonostante 2 Pec, non ha mai dato segnali”. Domande e risposte destinate a chi vorrebbe tornare più spesso nei luoghi d’infanzia (o residenza), a prezzi meno onerosi ed a orari comodi.

Dal Comitato, nelle questioni poste da Alessandro Panuccio e degli altri componenti del direttivo Concetta Modafferi, Tiziana Germanó, Gianni Caridi, Giovanni Pascale, Paolo Iaria e Giovanni Pascale, oltre i temi su citati (voli, orari, costi), altri aspetti pratici: che risultati ha raggiunto la task force sull’aeroporto? Sono state contattate nuove compagnie lowcost? il sistema di atterraggio ILS potrà essere installato? Il pontile a Ravagnese si potrà riutilizzare?

Nel pezzo pubblicato dalla Gazzetta c’è un forte attacco di Falcomatà alla Sacal poiché dopo varie interlocuzioni e la disponibilità ad investire 2 milioni di euro non c’è stata risposta ed il piano industriale approvato a marzo, prima del 21 settembre non sarà possibile vederlo. Per il Sindaco è sempre più sottile il confine tra dialogo istituzionale e presa in giro da parte della Sacal.

Si parla infine della costituzione di una nuova società di gestione che metta assieme Reggio e Messina. Per il Comitato l’idea è buona, “ma se ne parla da troppo tempo vanamente. Così come del superamento dei vincoli per far atterrare Ryanair”. Insomma – si legge nel pezzo di Massimo Calabrò sulla Gazzetta del Sud, come detto dal Comitato ‘Difendiamo l’aeroporto dello Stretto da Milano’, la partita sull’aeroporto dello stretto è ancora sullo 0 a 0″.