fbpx

A Villa San Giovanni nominato il commissario ad acta per l’approvazione bilancio

A Villa San Giovanni è stato nominato la Dott.ssa Rosa Romeo, funzionario economico finanziario in servizio presso la Prefettura di Reggio Calabria, quale commissario ad acta con l’incarico di provvedere all’adozione dello schema di rendiconto 2020

A Villa San Giovanni è stato nominato la Dott.ssa Rosa Romeo, funzionario economico finanziario in servizio presso la Prefettura di Reggio Calabria, quale commissario ad acta con l’incarico di provvedere all’adozione dello schema di rendiconto 2020 e dello schema di bilancio di previsione 2021-2023 da sottoporre alla successiva approvazione del Consiglio Comunale.

Come già comunicato alla Cittadinanza dall’Assessore al bilancio, in data 19.08.2021, è stata trasmessa la seguente nota al Ministro dell’Economia e delle Finanze ed al Ministro dell’Interno:

“Oggetto: Proroga Bilancio di Previsione 2021 e Rendiconto 2020 al 15 Settembre 2021.

In relazione all’annuncio del Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze Laura Castelli concernente la proroga indicata in oggetto, nel rappresentare che questo Comune rientra tra i pochi esclusi dall’attribuzione del contributo destinato a ripianare il disavanzo derivante dall’imputazione del FAL (Art. 52. DL. 73/2021 convertito in Legge n. 106 del 23/07/2021), si evidenza che, non essendo ad oggi formalizzata la proroga in questione, il Sig. Prefetto di Reggio Calabria ha disposto che in caso mancata comunicazione dell’avvenuta approvazione degli schemi di Bilancio 2021 e Rendiconto 2020 entro il prossimo 20 Agosto 2021 saranno attivati gli interventi sostitutivi previsti dalla legge. L’avviso della proroga era accompagnato dalla seguente dichiarazione del Vice Ministro:  “Stiamo facendo un lavoro molto importante con gli Enti Locali, supportando quelli in maggiore difficoltà nella loro azione di risanamento e riequilibrio finanziario. Questo differimento dei termini va visto in questa ottica”. Si evidenza che il Comune di Villa San Giovanni, in assenza dell’attribuzione del contributo sopra citato (al riguardo e già stata prodotta l’allegata richiesta di riesame a firma del Legale dell’Ente), versa in quella situazione di difficoltà alla quale ha fatto riferimento il Vice Ministro Castelli. Risulta pertanto indispensabile ed urgente dare attuazione a quanto annunciato rispetto alla proroga e al supporto agli Enti Locali in difficoltà, precisando che le difficoltà di questo Comune a definire il Bilancio di Previsione sono legate alla mancata attribuzione del contributo e del supporto ad oggi solo comunicato.” Ad oggi la proroga annunciata e attesa da molti Comuni che versano nella medesima situazione di Villa San Giovanni, non è stata formalizzata dal Governo, sicché S.E. il  Prefetto di Reggio Calabria, facendo seguito a quanto anticipato nel corso di un incontro tenutosi in Prefettura la scorsa settimana, ha nominato la Dott.ssa Rosa Romeo, funzionario economico finanziario in servizio presso la Prefettura di Reggio Calabria, quale commissario ad acta con l’incarico di provvedere all’adozione dello schema di rendiconto 2020 e dello schema di bilancio di previsione 2021-2023 da sottoporre alla successiva approvazione del Consiglio Comunale.

Nel corso dell’incontro con S.E. sono state rappresentate le difficoltà tecniche connesse alla diversa metodologia di ripiano del disavanzo derivante dal Fondo Anticipazioni Liquidità (FAL) derivante dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 80/2021 pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 18 del 05.05.2021, già illustrate dall’Assessore al bilancio nel comunicato dei giorni scorsi e si è evidenziato che l’intervento normativo annunciato dal Governo, rispetto a proroga del termine di approvazione di rendiconto e bilancio e supporto agli Enti locali, consentirebbe a questo Comune di superare le difficoltà legate al ripiano del disavanzo tecnico determinatosi a seguito della citata sentenza della Corte Costituzionale. Il Prefetto, nel corso dell’incontro, ha preannunciato che in attesa della formalizzazione del differimento del termine di approvazione di rendiconto e bilancio, avrebbe proceduto, in caso di mancata adozione dei relativi schemi da parte della Giunta Comunale, alla nomina di un Commissario ad acta con il compito di adottare i medesimi schemi e di sottoporli all’approvazione del Consiglio Comunale, individuandolo tra i più validi Funzionari della Prefettura, in modo da definire le possibili soluzioni da intraprendere, nel pieno rispetto delle norme in materia di ordinamento contabile e nell’ottica della  massima trasparenza e collaborazione”.