Categoria: MESSINANEWSSICILIA

Spiagge e Scuole Sicure, D’Uva: “per Messina 2 milioni di euro”

Spiagge Sicure e Scuole Sicure, D’Uva: “per Messina 2 mln di euro, di cui 1 mln per la procedura di riequilibrio finanziario”

“65 milioni di euro saranno destinati alle città metropolitane di Italia, tra cui Messina, ed ai Comuni per le iniziative Scuole Sicure e Spiagge Sicure. I finanziamenti serviranno da un lato a dare ampio respiro, e risorse, alle città in condizioni di dissesto o che hanno adottato la procedura di riequilibrio finanziario, come Messina, e dall’altro a prevenire e contrastare l’abusivismo commerciale nelle spiagge nonché lo spaccio di sostanze stupefacenti negli istituti scolastici”. Così il deputato questore del MoVimento 5 Stelle Francesco D’Uva che, ieri, ha scritto un’email indirizzata al Sindaco della Città Metropolitana di Messina, Cateno De Luca, per portare all’attenzione del Primo Cittadino queste importanti misure e sollecitare la presentazione di domanda di accesso al Fondo. “Le risorse messe in campo per le iniziative Scuole Sicure e Spiagge Sicure derivano dal recente decreto di riparto del Fondo per la sicurezza urbana per il triennio 2021-2023 adottato di concerto dal Ministro dell’Interno, Luciana Larmorgese, con il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e previa intesa in Conferenza Stato-città e autonomie locali”, ha spiegato il deputato.
“Dei 65 milioni di euro messi a disposizione a livello nazionale – ha continuato D’Uva – 15 milioni di euro sono destinati per il 2021 e 25 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023. Per la Città Metropolitana di Messina si tratta di risorse pari a quasi 2 milioni di euro per il triennio, di cui circa 1 milione per la procedura di riequilibrio finanziario. Questa rete di finanziamenti consentirà all’ente locale, tra l’altro, di procedere ad assunzioni a tempo determinato di unità aggiuntive nei corpi di polizia locale, nonché alla messa in sicurezza e riqualificazione delle aree degradate e all’esecuzione d’ufficio di provvedimenti per il superamento di situazioni di grave incuria o degrado del territorio e dell’ambiente, come pure di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano la sicurezza urbana. E’ un’occasione assolutamente da non perdere. Mi auguro che il Sindaco della Città Metropolitana avvii al più presto la procedura di presentazione alla Prefettura della domanda di accesso al Fondo che deve avvenire entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del decreto sul sito del ministero dell’Interno”.