Categoria: NEWSPALERMOSICILIA

Sicilia: insediamento del nuovo consiglio dell’ordine degli assistenti sociali

Sicilia: insediamento del nuovo consiglio dell’ordine degli assistenti sociali. Eletti i componenti dell’ufficio di presidenza

Si è insediato il Consiglio dell’Ordine professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia, eletti i componenti dell’Ufficio di Presidenza. Nella sede di via Torino a Palermo, si è riunito per la prima volta il nuovo Consiglio regionale dell’Ordine dopo le elezioni del 27 e del 28 maggio scorso. I quindici Consiglieri neoeletti hanno votato per l’elezione dei componenti dell’Ufficio di Presidenza. Il Presidente eletto è Giuseppe Ciulla, Vicepresidente è Maria Concetta Storaci, nel ruolo di Tesoriere c’è Grazia Gianetto e in quello di Segretario c’è Francesco Bruno. La seduta è stata aperta dal consigliere più anziano Angelo Palermo e da quello più giovane Francesco Bruno che hanno guidato i lavori. Presente alla seduta anche il Presidente uscente Giuseppe Graceffa che ha fatto ufficialmente il passaggio di consegne al nuovo Consiglio. Fanno parte del Consiglio anche Alizzio Nunzio, Alleri Maurizio, Alotta Valentina, Baronello Maria, Brancato Francesco, Macaluso Jessica, Nicolosi Davide, Pergolizzi Loredana, Sansica Giacomo e Sessa Matilde. Revisore dei conti eletto Luigi Miserendino

Dopo l’elezione dei componenti dell’Ufficio di Presidenza, i Consiglieri hanno discusso delle linee programmatiche per il mandato 2021-2025 e realizzato il calendario dei prossimi incontri. Nella prossima seduta di Consiglio verranno perfezionati gli assetti organizzativi con la definizione delle commissioni e dei componenti delle stesse. “Ringrazio tutte le colleghe e i colleghi iscritti e i componenti del Consiglio per la fiducia che mi è stata data – ha detto il Presidente Giuseppe Ciulla -. Il periodo difficile che stiamo attraversando ci impone di fare tanto lavoro e scelte coraggiose. In continuità con l’attività del Consiglio Nazionale vogliamo portare avanti un confronto serrato e propositivo con le Istituzioni a vantaggio delle persone più fragili, a cui stiamo vicino quotidianamente. Il nuovo Consiglio ha al suo interno componenti di elevato spessore culturale, di grande esperienza e giovani motivati a fare bene. Il nostro impegno per la comunità professionale e per la società sarà costante e senza risparmio di forze ed energie”.