fbpx

NBA Finals, Gara-1 ai Phoenix Suns: Chris Paul in missione, non basta il ritorno di Antetokounmpo ai Bucks

Chris Paul Foto Ansa

Gara-1 delle NBA Finals va ai Phoenix Suns: la franchigia dell’Arizona batte 118-105 i Milwaukee Bucks del ritrovato Antetokounmpo. Chris Paul firma 32 punti e 9 assist

Una finale inaspettata, per certi versi difficile da pronosticare, ma a volte non vedere le stesse facce è ancora più bello. Chris Paul e Giannis Antetokounmpo, un veterano contro una giovane stella già affermata, accomunati da 10 dita ciascuno prive di anelli NBA. Assurdo che una stella come CP3 sia ancora a secco dopo 16 anni di carriera, per il fenomeno greco invece è la chance migliore della carriera per prendere posto nell’Olimpo dei grandi. Si gioca sulle sette gare, la prima delle quali è andata ai Phoenix Suns. La franchigia dell’Arizona, fra le mura amiche della Phoenix Suns Arena, si è portata a casa il primo successo delle NBA Finals per 118-105.

Una gara sempre nelle solide e talentuose mani di Chris Paul, leader tecnico dei Suns, con 32 punti e 9 assist. Preziosa la prova di Devin Booker da 27 punti seppur con un misero 1/8 da dietro l’arco. Doppia doppia per il titanico DeAndre Ayton (22 punti e 19 rimbalzi). Niente da fare per Milwaukee che si può godere un ritrovato Antetokounmpo, ormai recuperato dall’infortunio: 20 punti, 17 rimbalzi e 4 assist in 35 minuti di utilizzo. Il best scorer dei Bucks è però Khris Middleton con 29 punti. Si replica venerdì notte alle 03:00 ora italiana con Gara-2.