fbpx

Reggio Calabria, i consiglieri metropolitani e comunali di Forza Italia contro il Pd: “ridicola l’iniziativa dei Dem contro l’assessore Catalfamo, non sanno neppure di cosa parlano”

Reggio Calabria, i consiglieri metropolitani e comunali di Forza Italia rispondono al Pd sulla polemica con l’assessore Catalfamo

“Pensavano di metterla in difficoltà sul suo stesso terreno “di gioco”; in realtà le hanno fatto un assist clamoroso che è valso l’ennesimo autogol per il PD. Parliamo di Comune e Regione, dei consiglieri comunali di maggioranza e dell’Assessore regionale Mimma Catalfamo, della volpe che non arriva all’uva e dice che è acerba”. E’ quanto scrivono in una nota i consiglieri metropolitani e comunali di Forza Italia Giuseppe Zampogna, Pasquale Ceratti, Domenico Romeo, Federico Milia, Antonino Caridi, Antonino Maiolino. “La questio – prosegue la nota– sarebbe l’assenza della Regione Calabria tra i beneficiari del bando “Qualità dell’abitare” che, secondo gli esponenti di CentroSinistra, avrebbe causato una “gravissima perdita” per la cittadinanza calabrese. Tanto da spingere l’intero gruppo consiliare comunale del PD (i vari Marino, Martino, Iachino, Marra, Nucera, Sera) a mettere in scena uno show contro lo stesso Assessore che nemmeno un mese fa ha aiutato il Comune di Reggio a non perdere 100 milioni di euro di fondi comunitari, con annessa figuraccia. E non è questo l’aspetto più assurdo. I pdini, sempre attenti e vigili solo ai presunti errori altrui, chiedendo una giustificazione all’imperdonabile svista dell’Assessore, non si sono resi conto di aver preso un grosso granchio: elemento principale e dirimente è che la Regione non ha alcuna titolarità diretta sui beni di edilizia sociale della tipologia oggetto del bando. Per di più, le Regioni non possono svolgere il ruolo di soggetto attuatori, non essendo stazioni appaltanti. Il bando infatti prevedeva che le istanze pervenissero direttamente dai Comuni o dal Comune capoluogo di provincia (in questo caso la Città metropolitana). Detto in altre parole, la maggioranza falcomatiana ha pontificato senza rendersi conto di tirarsi la zappa sui piedi. Bella forte anche. Tutto ciò mentre “ci sono milioni di euro che attendono – ha sottolineato giustamente l’Assessore Catalfamo – ma è evidente che a Palazzo San Giorgio non interessano”. Come il bando da circa 5 milioni di euro di fondi PAC nemmeno per sbaglio considerato dal Comune di Reggio. Ed è solo l’ultimo esempio di una serie di concrete opportunità di cui l’Amministrazione non ha saputo cogliere l’opportunità. Un lungo elenco, che in parte emerge dalla replica dell’Assessore regionale ai Trasporti ed alle Infrastrutture, così quantificato: oltre 15 milioni di euro persi+ 7 mln a rischio + 11.3 mln incassati e non rendicontati, cioè non restituiti. E questo fermandoci solo ad alcuni Dipartimenti. Della serie: da che pulpito viene la predica!”, conclude la nota.

“Qualità dell’abitare”, l’assessore Catalfamo replica al gruppo del Pd reggino: “la Regione Calabria non ha titolarità diretta su beni di edilizia sociale della tipologia oggetto del bando”