fbpx

Referendum per una “Giustizia Giusta”, il Partito Radicale: “raccolta firme avviata anche in Calabria”

Referendum Giustizia giusta. Candido e Ruffa (Partito Radicale): Avviata anche in Calabria la raccolta firme per i 6 quesiti promossi dal Partito Radicale e dalla Lega e ai quali stanno aderendo molte altre forze politiche

Riforma del CSM, per fermare lo strapotere delle correnti, responsabilità diretta ed equa valutazione dei magistrati, separazione carriere, limiti agli abusi della custodia cautelare e abolizione del decreto Severino.

<<Dopo la sottoscrizione nella mattinata dei quesiti da parte del primo cittadino di Botricello

(CZ), Michelangelo Ciurleo (qui una breve https://www.radioradicale.it/scheda/641508/intervista-al-sindaco-di-botricello-michelangelo-ci urleo-che-ha-firmato-per-i-sei intervista), che – su nostro input – si è subito attivato a promuovere personalmente la raccolta, venerdì 2 luglio è iniziata ufficialmente anche in Calabria, da Sant’Onofrio (VV), con la partecipazione e la sottoscrizione dei quesiti da parte del Sindaco Onofrio Maragò, la campagna di raccolta firme per indire i sei referendum sulla Giustizia presentati in Cassazione lo scorso 3 giugno dal Partito Radicale e dalla Lega>>.

A darne notizia sono Giuseppe Candido del consiglio Generale del Partito Radicale e Rocco Ruffa, tesoriere dell’associazione Radicale Nonviolenta “Abolire la miseria”, da subito attivi per la raccolta firme.

Da Botricello a Sant’Onofrio passando per Sellia Marina!

Oggi pomeriggio, sabato 2 luglio, dalle 18.00 alle 22.00, si potrà firmare anche a Sellia Marina (CZ) sul lungomare, dove ci sarà un tavolo e un gazebo organizzato in collaborazione con Marco Boemia e gli amici della Lega di Sellia Marina.