fbpx

Ponte sullo Stretto, il momento giusto è ora. Il Ministro Franco: “in manovra nuove risorse, sulle infrastrutture stanziati 200 miliardi fino al 2036”

ponte-sullo-stretto-di-messina

Il Parlamento ha impegnato il Governo a trovare le risorse necessarie per la realizzazione del Ponte sullo Stretto tra Messina e Reggio Calabria, adesso ci sono davvero poche scuse

“Con la prossima legge di bilancio integreremo ulteriormente le risorse disponibili per gli investimenti, in particolare per gli anni successivi al 2026”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, intervenendo all’assemblea generale di Assolombarda, invitando a considerare il Pnrr come componente essenziale di una più ampia strategia per gli investimenti, “non sarà facile” e “dobbiamo essere più veloci, più veloci”. “Sulle infrastrutture – ha ricordato Franco – le risorse del Pnrr si aggiungono ai fondi inclusi da vari anni nel bilancio dello Stato con un orizzonte temporale di 15 anni, che negli ultimi sei anni hanno stanziato quasi 200 miliardi per investimenti fino al 2035-2036”. In quest’ottica è facile collegare l’argomento al Ponte sullo Stretto, l’infrastruttura che rivoluzionerebbe il futuro del Sud Italia e dell’Europa. Con l’ordine del giorno affrontato ieri, il Parlamento ha impegnato il Governo a trovare le risorse necessarie per la realizzazione. Il moment0 quindi è ora, se ci sarà volontà politica si potrà anche partire in tempi brevi con la cantierizzazione del progetto a campata unica, il solo ad essere fattibile e già approvato sotto ogni punto di vista.