fbpx

Polemiche per il rigore di Sterling, anche calciatori e opinionisti inglesi ammettono: “penalty soft, contro lo spirito del gioco”

Rigore Sterling Foto Ansa

Ancora forti polemiche per il rigore assegnato all’Inghilterra nel successo per 2-1 sulla Danimarca: il bomber Kane e gli opinionisti inglesi confermano la ‘generosità’ del fischio arbitrale

Siamo molto dispiaciuti, è difficile descrivere a parole come mi sento. Forse, ci riuscirò nei prossimi giorni. Eravamo ad un passo dalla finale, dispiace molto. Ho già parlato alle televisioni di alcune decisioni che sono state prese stasera (ieri, ndr). Quello dato all’Inghilterra non può essere rigore, qualcosa che mi dà molto fastidio. Siamo molto contrariati per quell’episodio“. Con queste parole cariche di rammarico il CT britannico, Kasper Hjulmand, ha commentato l’esito di Inghilterra-Danimarca, semifinale di Euro 2021. L’episodio al quale Hjulmand fa riferimento è il rigore di Raheem Sterling fischiato per un contatto molto leggero e mentre erano presenti due palloni in campo. “Cinque secondi prima che Sterling prendesse palla c’era un secondo pallone in campo: l’ho segnalato al quarto uomo ma il gioco è proseguito lo stesso“, ha aggiunto il CT.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’esperto attaccante Martin Braithwaite: “ci vorrà del tempo per digerire questa sconfitta ma proveremo a fare grandi cose di nuovo in futuro. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto ma siamo comunque dispiaciuti perché potevamo raggiungere la finale. Questa sconfitta è difficile da accettare soprattutto per il modo in cui è arrivata. Devo stare attento a quello che dico, ovviamente siamo molto arrabbiati“.

Rigore generoso, lo ammetto anche gli stessi inglesi

E la polemica non è solo di marca danese. Nonostante la felicità per la finale raggiunta, gli inglesi ci tengono al fairplay e alle vittorie pulite, dunque vincere con un rigore dubbio non è andato giù a molti. “Abbiamo vinto con un rigore inventato“, titola il ‘Telegraph’ senza molti giri di parole. Dietmar Hamann, ex giocatore di Manchester City e Liverpool, ha addirittura accusato Sterling sulle pagine del Manchester Evening News di essere un tuffatore: “è andato contro lo spirito del gioco, del quale gli inglesi si vantano tanto. Quando arrivò qui Klinsmann tutti a parlare del fatto che era un simulatore. Ora che lo fanno loro, va bene così“.

Un penalty discutibile. Il contatto è minimo, per non dire inesistente“, l’opinione che arriva dalla Francia con l’Equipe. Gli opinionisti inglesi, per altro ex calciatori, non hanno negato la ‘generosità’ del fischio. Gary Neville, commentatore a bordo campo: “ad essere sinceri, qualunque squadra sarebbe distrutta ad aver perso una semifinale per un rigore così. Anche se in tutti gli Europei il metro per il ricorso al Var è stato questo“. E ancora Wright:Sterling ha detto di essere stato toccato, anche se molto lievemente. D’altronde ne hanno dati tanti di questo genere in tutto il torneo“. Addirittura Harry Kane, l’autore del gol vittoria proprio sul tanto contestato rigore, ha ammesso ai microfoni di ‘Itv’: “non penso fosse rigore, è un penalty molto ‘soft’“.

Neanche a dirlo, l’unico convinto della totale correttezza del calcio di rigore è stato Raheem Sterling che ha dichiarato: “era un rigore limpido“. La chiosa finale la lasciamo alle parole di Spillo Altobelli, pronunciate ai microfoni di Rai 1: “se avessero dato all’Italia un rigore come quello dato agli inglesi i giornali britannici ne avrebbero parlato per un anno intero…“.