fbpx

Olimpiadi di Tokyo 2021, caos Covid: allenamenti ok per chi ha incrociato i positivi del Sud Africa, stop ai britannici sotto egida Giappone

Olimpiadi di Tokyo Foto Ansa

Caos su ‘contatti’ Covid alle Olimpiadi di Tokyo: il Cio dà il via libera per gli allenamenti a chi ha incrociato i sudafricani, stop invece ai britannici sotto egida giapponese

Il Coronavirus continua a mettere i bastoni fra le ruote agli atleti ormai pronti ad esordire alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Visto il numero crescente di contagi dentro e fuori il villagio olimpico, la situazione di chi è entrato a contatto con dei positivi si è fatta alquanto caotica. Il Cio ha chiarito che i 21 che hanno incrociato i positivi nella nazionale di calcio sudafricana potranno continuare la propria preparazione usando mezzi dedicati per spostarsi e allenandosi a parte. Niente da fare invece per chi come gli 8 britannici dell’atletica sono posti in isolamento dalle autorità giapponesi in quanto “stretti contatti” con un positivo sul volo per Tokyo: Cio e organizzazioni non hanno l’autorità per decidere su chi è sotto l’egida del governo giapponese.