fbpx

Olimpiadi di Tokyo 2021, tuffi senza Tania Cagnotto: le azzurre sfidano la favoritissima Cina

Tania Cagnotto Foto di Ciro Fusco / Ansa

L’Italia dei tuffi vola alle Olimpiadi di Tokyo 2021 senza Tania Cagnotto: le azzurre sfidano la superpotenza cinese, favoritissima per gli ori

L’Italia dei tuffi si prepara per le Olimpiadi di Tokyo 2021, ma Tania Cagnotto guaderà la kermesse olimpica da casa. Diventata mamma per la seconda volta da pochi mesi, la stella dei tuffi italiani ha dato l’addio all’agonismo già dalla passata stagione. La qualità in casa Italia però non manca e il podio può essere un obiettivo alla portata: certo, per la medaglia d’oro servirà una prestazione monstre che superi lo strapotere delle cinesi, ancora una volta le favorite numero uno della vigilia.

Dalla piattaforma da 10 metri si tufferanno Noemi Batki e Sarah Jodoin Di Maria, classe 2000, canadese naturalizzata italiana, che lo scorso maggio ha staccato il pass olimpico nella Coppa del Mondo svoltasi proprio in quel di Tokyo. Nel sincro da tre metri saliranno sul trampolino Elena Bertocchi e Chiara Pellacani, reduci dall’argento agli Europei di Budapest (al maschile il tandem è formato da Giovanni Tocci e Lorenzo Marsaglia).

Le gare si svolgeranno dal 25 luglio al 7 agosto nell’Aquatics Centre, che si trova nel Tatsumi-no-Mori Seaside Park. Otto le prove in programma (trampolino da 3 metri, trampolino sincronizzato da 3 metri, piattaforma da 10 metri e piattaforma sincronizzato da 10 metri). Saranno 136 gli atleti al via con atleti provenienti da Giappone, Cina, Messico, Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada e Malesia.