fbpx

Messina, l’assemblea provinciale del Pd: “alternativi all’attuale governo della città”

Messina, l’assemblea provinciale del Pd: “siamo alternativi all’attuale governo della città. Pronti a guidare un cambiamento nell’intera area metropolitana e ristabilire il primato della politica e la partecipazione popolare”

La Federazione provinciale di Messina prosegue la propria azione sul territorio e tra la gente come alternativa all’attuale governo della città in linea con quanto unanimemente approvato nel congresso provinciale del luglio 2020 e di recente condiviso anche dal congresso di Messina per l’ elezione del segretario cittadino Franco De Domenico. L’ assemblea provinciale, seguita alla Direzione provinciale dove è stato approvato il rendiconto di gestione 2020, riunitasi in collegamento da remoto lunedì sera lo ha ribadito a partire dal segretario Nino Bartolotta e sottolineato dal presidente dell’assise Antonio Saitta. “Essere alternativi – ha spiegato Bartolotta – non significa inseguire gli altri ma fare proposte che pongano al centro il primato della politica, facendo crescere in qualità un’azione concreta, di seria partecipazione e di ascolto dei bisogni dei cittadini”. Il presidente dell’assemblea Saitta: “I democratici messinesi credono nella Politica, nella capacità progettuale per guidare un cambiamento, in una scelta di campo precisa”. L’allargamento all’interno delle forze politiche di centrosinistra e dei movimenti civici, un’alleanza coesa su un nuovo progetto e programma di sviluppo per la città e per l’area metropolitana sono gli impegni che la segreteria provinciale porterà avanti anche su sollecitazione dei vari interventi all’interno dell’assemblea. I democratici non si sottraggono alle problematiche relative alla gestione dei fondi del Pnrr con la crisi delle imprese per il sopravvenuto rincaro dei materiali che causa l’ insostenibilità economica dei contratti già in essere e degli Enti Locali; questi ultimi gravati anche dal limite alle assunzioni e con la ormai più che evidente carenza in organico di figure qualificate ad affrontare la programmazione e la conseguente progettazione a valere sui fondi comunitari. La Federazione provinciale metterà in atto azioni politiche richiedendo interventi normativi e porterà avanti iniziative di informazione su come accedere ai fondi. Inoltre, sono previsti a partire dalle prossime settimane incontri cittadini.