fbpx

Messina: finanziato il progetto dell’AdSP dello Stretto di riforestazione delle aree limitrofe al nuovo pontile di Giammoro

Messina, la soddisfazione del Sottosegretario Floridia: “fra i progetti di riforestazione urbana valutati positivamente dal Ministero per la Transizione Ecologica rientra anche l’area dell’Autorità di Sistema Portuale di Pace del Mela”

Sarà finanziato dal Ministero della transizione ecologica l’intervento di riforestazione da eseguire sul territorio di Pace del Mela presso il nuovo pontile di Giammoro, presentato dall’Autorità di Sistema portuale dello Stretto d’intesa con la Città Metropolitana di Messina. Fra i primi 14 interventi, su scala nazionale, ritenuti meritori di ottenere i fondi previsti dall’Avviso Pubblico Programma Sperimentale per la Riforestazione Urbana –  annualità 2020, l’intervento prevede la realizzazione e la manutenzione per 7 anni di tre aree boschive di pini per circa 24.000 mq e 3 siepi di oleandri e Metrosideros excelsa di circa 2.500 mq ciascuna, specie tipiche delle zone costiere mediterranee scelte per la loro capacità di assorbimento e stoccaggio della CO² e, nel contempo, di rimozione degli inquinanti (PM10). A completamento del progetto è previsto inoltre l’arredo di alcune di queste aree per assicurarne la fruibilità pubblica con panchine, tavolini da pic-nic, giochi per bambini e cestini portarifiuti. L’intervento si caratterizza per le sue finalità di recupero e incremento di aree a verde a tutela della biodiversità e a supporto della funzionalità eco-sistemica delle infrastrutture e, elemento di particolare importanza in una zona in cui insistono attività industriali di notevole rilevanza, le azioni previste assicureranno l’abbattimento di anidride carbonica e di altri inquinanti; ulteriore finalità perseguita è la limitazione dell’impatto visivo ed acustico delle attività che si svolgono in quest’area, grazie alla realizzazione delle siepi. Il quadro economico dei lavori prevede una spesa massima di € 500.000,00 di cui € 120.000 messi a disposizione dall’AdSP. “Sono contento che sia stata accettata la nostra idea progettuale, nata da una sollecitazione a riqualificare quelle aree avanzata dal Sindaco del Comune di Pace del Mela, Mario La Malfa,  fortemente sostenuta dal Sottosegretario Sen. Barbara Floridia, che consentirà di mitigare gli effetti della infrastrutturazione logistica in corso garantendo anche la creazione di spazi per la socializzazione ed il tempo libero. Questa è la nostra idea di realizzazione di infrastrutture portuali sostenibili: limitare gli impatti ambientali degli interventi ma anche mettere in atto azioni dirette per il miglioramento complessivo del territorio”, ha dichiarato il Presidente dell’AdSP dello Stretto, Mario Mega.

La soddisfazione del sottosegretario Floridia

“E’ stato firmato al Ministero per la Transizione Ecologica il decreto che assegna 15 milioni di euro ai migliori progetti di riforestazione urbana. Sono in totale trentaquattro i progetti finanziati, quattordici dei quali per le Città Metropolitane, tra queste anche Messina. Messina è rientrata in questa graduatoria grazie al progetto redatto dall’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, e che interessa proprio l’area di competenza dell’AdSP, ubicata nei pressi del nuovo pontile di Giammoro, tra il torrente Corriolo ed il torrente Muto (Me). In particolare, gli interventi stabiliti dal progetto definitivo, hanno un ammontare di 500 mila euro e prevedono la realizzazione di tre aree boschive rispettivamente di 2.500 metri quadrati, di 5.000 metri quadrati e 17.000 metri quadrati. Sono state previste, inoltre, 3 siepi di 2.500 metri quadrati ciascuna. Si procederà, quindi, all’acquisto e alla messa a dimora di alberi e arbusti, nonché la creazione di aree facilmente accessibili e fruibili al pubblico e relativo arredo, oltrechè garantire la manutenzione settennale successiva all’impianto. Un bel traguardo per il nostro territorio, per Pace del Mela e per l’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto. Un’occasione per riqualificare un’area troppo a lungo trascurata e inquinata, migliorando così la salute e il benessere dei nostri cittadini”, annuncia il Sottosegretario messinese Barbara Floridia.