fbpx

Longo (Cambiamo): “la Calabria è una terra rigogliosa, ospitale, piena di tante opportunità ancora da valorizzare pienamente”

Filomena Longo

Longo: “infrastrutture, trasporti, programmazione, formazione, tutela e promozione del territorio, sostenibilità: sono queste le basi da cui far ripartire il turismo in Calabria”

“Infrastrutture, trasporti, programmazione, formazione, tutela e promozione del territorio, sostenibilità: sono queste le basi da cui far ripartire il turismo in Calabria”. Ha le idee chiare Filomena Longo, Responsabile Provinciale Turismo e Territorio di Cambiamo Reggio Calabria. “Occorre una volta per tutte – evidenzia la Responsabile – porre il tema del turismo in cima alle priorità da affrontare concretamente e seriamente per il rilancio della nostra regione. Non è sufficiente accogliere turisti solo nei mesi estivi o durante il periodo delle gite scolastiche, come non è plausibile dover accettare tariffe aeree oltremodo esose per raggiungere la Calabria o partire dalla Calabria alla volta, spesso, di Milano e Roma per motivi di studio, lavoro o salute”. “La Calabria – continua la Longo – è una terra rigogliosa, ospitale, piena di tante opportunità ancora da valorizzare pienamente. Mare, montagna, storia, arte, cultura, terme, enogastronomia, il tutto incorniciato da un clima mite che potrebbe consentire un turismo destagionalizzato, da godere per tutto l’arco dell’anno. Per rilanciare il turismo calabrese, è indispensabile investire anche nella formazione, creando figure professionali le cui competenze possano poi, essere impiegate per promuovere e valorizzare il territorio. Ritengo di fondamentale importanza avviare una sinergia, che faccia dialogare la Regione Calabria e gli enti pubblici con le imprese, le strutture ricettive, le agenzie di viaggio ed i tour operators, al fine di sviluppare un modus operandi che faccia da volano ad un comune percorso di crescita, lanciato verso un futuro fatto di innovazione ma anche di tradizioni e patrimoni da tutelare. Tavoli di concertazione interistituzionali permanenti per una visione e una strategia unica a livello regionale”.

“Cultura e turismo sono elementi inscindibili per una lungimirante politica di sviluppo dell’Italia che gode di uno straordinario patrimonio storico, artistico, archeologico e paesaggistico frutto delle numerose civiltà fiorite nei millenni sul nostro territorio e della lunga, perdurante interazione tra uomo e natura in tutte le nostre regioni”. “Sono queste le basi da cui si struttura il PST, Piano Strategico di Sviluppo del Turismo 2017-2022, che trovano pienamente riscontro nella nostra Calabria – aggiunge – dove tutti questi aspetti andrebbero solo valorizzati. Si comprende facilmente che, l’unica cosa che manca in presenza di una “ricca regione”, è la “programmazione” come fulcro di uno sviluppo turistico che porti a migliorare nel breve tempo il fattore “global reputation” che ci vede enormemente al di sotto delle nostre potenzialità rispetto ad altri luoghi con equiparabile patrimonio culturale, naturale e territoriale”. “In questo delicato momento – conclude Filomena Longo – che sta attraversando il Paese, il nostro movimento politico Cambiamo! -/Coraggio Italia vuole tracciare un nuovo sentiero di politica attiva del turismo, soprattutto, in Calabria, dove le tante possibilità, con la giusta collaborazione, potrebbero diventare concretezza e crescita reale per l’intera regione. Il nostro obiettivo è cambiare con coraggio le sorti della nostra regione”.